CosMo Comix, fumetti e coplayer invadono ModenaFiere

Maratoneti di videogames o divoratori di fumetti, grandi appassionati o semplici curiosi, per tutti il 2019 si apre con un appuntamento imperdibile: CosmoComix inaugura il nuovo anno a ModenaFiere, il 12 e 13 gennaio, nell'ambito di Expo Elettronica. Tra gli stand è possibile sfidarsi con i videogames del momento, sfogliare fumetti introvabili altrove, stringere la mano a grandi disegnatori, fare un nostalgico tuffo nel passato con le vecchie console e i giochi da bar, incontrare youtuber famosi e ammirare coloratissimi cosplayer.
Una celebrazione della cultura nerd a tutto tondo, con un ricco calendario di contest, incontri, laboratori e show musicali; i principali focus tematici del festival sono anche quest'anno videogiochi, fumetti, card games, youtuber e cosplay.

Videogames e fumetti

A CosmoComix è possibile sfidarsi ai nuovi card games come Dragon Ball Super e Force of Will, o conoscere da vicino i videogames con i titoli più cool del momento. I nostalgici non rimangono delusi: non manca un'area con i retrogames, fornita di maxi e mini cabinati per giocare ai classici senza tempo, da Pac-Man a Super Mario. E' ricchissima la sezione dedicata ai comics, che offre un panorama completo del mercato del fumetto: accanto a interessanti "pezzi d'antiquariato" viene presentata una panoramica delle nuove tendenze dell'editoria di settore e nella nuova "Self Area Autoproduzioni" trovano spazio disegnatori, illustratori, scrittori ed editori indipendenti. E' rappresentata anche la letteratura di genere horror e cyberpunk grazie alla presenza in fiera delle opere della casa editrice Cut Up Publishing.

Sono molti gli stand dedicati al fumetto seriale, come le collane Bonelliane alla portata di tutte le tasche, o quelli dedicati ai personaggi che sono ormai divenuti dei veri e propri oggetti di culto, da Martin Mystere ai supereroi della Corno, da Topolino ad Alan Ford, da Tex a Lupo Alberto. Atteso special guest di CosmoComics è Enzo Facciolo, storico fumettista che all'inizio degli anni '60 ha dato a Diabolik il volto che tutti conoscono: il disegnatore è a disposizione del pubblico per autografare i fumetti, raccontare la sue straordinaria carriera artistica e illustrare le basi tecniche e teoriche delle sue creazioni.

Cosplayer e youtuber

Indossare i panni del proprio eroe preferito e vestirne anche la personalità: è questa la filosofia dei cosplayer, un "must" presso le più importanti manifestazioni dedicate ai fumetti; dai supereroi alle principesse più amate, dai personaggi di film, videogames, manga e anime, senza gli Steampunk e le Gothic Lolita: a Cosmo Comix non poteva mancare un grande raduno, dove sono attesi oltre 2.000 eroi mascherati; nel pomeriggio di domenica 13 gennaio i cosplayers si esibiscono sul palco per mettersi in gioco e per coinvolgere il pubblico.
Qui è possibile incontrare e farsi un selfie con Helly von Valentine (anche conosciuta come Disharmonica), una cosplayer russa tra le più famose e apprezzate in Europa: nello stand a lei dedicato si trova tutto il suo merchandising. Direttamente dal web, invece, arriva a CosmoComics Matteo Leonetti, un cantautore che sforna le sue produzioni su youtube, creatore del brand "Anime Italian" che ripropone in lingua italiana le sigle degli anime più celebri, creando il perfetto punto d'incontro tra gli amanti del genere Jpop e quelli che vorrebbero cantare a squarciagola le sigle giapponesi in italiano.

I contest

Numerosi contest aspettano i visitatori, a partire dalla prima edizione di Synergy Song, per provare l'emozione di avere a disposizione tutta la potenza sonora di un vero palco da concerti, un megaschermo, giochi di luci e macchina del fumo e cantare come una vera rockstar. I cosplayer si sfidano nel Cosplay Synergy, una gara in otto tappe che premia i personaggi più riusciti con un viaggio a Londra in occasione del London ComicCon, una delle più grandi manifestazioni del settore. Sul palco di CosmoComics è possibile sfidare i propri amici al videogioco musicale più famoso al mondo con il torneo di Just Dance: il gioco consiste nell'emulare tutti i movimenti dei ballerini che appaiono sullo schermo; i giocatori guadagnano tanti più punti, quanto più fedeli sono nella riproduzione dei passi dei ballerini sui ritmi e le canzoni del momento.

Le curiosità: dal K-pop alla scuola di jedi, fino agli intramontabili LEGO

Probabilmente la musica internazionale del futuro non parlerà inglese. Il fenomeno del momento è tutto "made in Corea" (del Sud) e si chiama K-pop, un'abbreviazione che sta ad indicare la musica pop coreana. Guardando con attenzione i video di musica K-pop, è chiara subito una cosa: il denominatore comune di tutte le grandi idol band sudcoreane è la perfezione, che tocca i cantanti/ballerini (belli), la coreografia (studiatissima), le ambientazioni (piacevoli), il ritmo (coinvolgente). Per tutto il weekend in fiera c'è un'area dedicata al mondo K-pop con incontri, raduni, random dance e molto altro ancora, grazie alla collaborazione dell'associazione bolognese Kpop Show Time.
Un'altra proposta curiosa è dedicata a chi vuole provare a essere Jedi per un giorno: le dimostrazioni di "lightsaber combat" dell'associazione LudoSport Aemilia insegnano a duellare con le spade laser in tutta sicurezza.

Infine spazio a un evergreen che ora è tornato di gran moda, ovvero i LEGO: a Cos.Mo c'è un'intera area dedicata all'esposizione dei famosi mattoncini a cusa del gruppo Mo.c.bricks, con possibilità di gioco libero e acquisto.

Cos.Mo comprende anche la Mostra Mercato del Disco, Cd e Dvd usato e da collezione: nell'epoca della musica digitale e dematerializzata, dischi e cd sono diventati oggetti da collezione attraverso i quali rivivere momenti cult della storia della musica.
Con lo stesso ticket d'ingresso i visitatori accedono anche agli altri tre settori tematici della manifestazione: Expo Elettronica con le ultime novità dell'elettronica di consumo, Mo.Del dedicato al modellismo e Mo.Ma focalizzato sulle tecnologie open source.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

I più visti

  • Festivalfilosofia in mostra: dal Giappone arriva al-jabr, l'algebra di Kurokawa

    • dal 14 settembre 2018 al 24 febbraio 2019
    • Palazzo Santa Margherita
  • "Le bancarelle" il mercatino delle pulci ogni prima domenica del mese

    • Gratis
    • dal 4 novembre 2018 al 5 maggio 2019
    • Polivalente Sanfa Village
  • "La cattedrale immaginata", a Modena Est nove street artists

    • Gratis
    • dal 6 ottobre 2018 al 8 febbraio 2019
    • Rosso Tiepido associazione culturale
  • "Il viaggiatore mentale" di Jon Rafman in mostra per il festivalfilosofia

    • dal 14 settembre 2018 al 24 febbraio 2019
    • Palazzina dei Giardini
Torna su
ModenaToday è in caricamento