"Enzo Ferrari. Un eroe italiano", Forghieri e Turrini raccontano il padre fondatore

Il Comune di Maranello ricorda Enzo Ferrari. In occasione del 119° anniversario della nascita e del 70° anniversario della prima Ferrari costruita, l’amministrazione comunale organizza “Enzo Ferrari. Un eroe italiano”, un incontro con il giornalista e scrittore Leo Turrini e con l'ing. Mauro Forghieri, per anni collaboratore di Ferrari. L'iniziativa è in programma sabato 18 febbraio alle ore 10 all’Auditorium Enzo Ferrari di Maranello (via Nazionale 78), con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Sarà l’occasione per rivivere la storia del fondatore della Ferrari, con proiezioni di filmati storici e testimonianze degli uomini che lo hanno conosciuto.

Durante la mattinata, organizzata in collaborazione con Rotary International “Gruppo Ghirlandina”, sarà in vendita il libro di Leo Turrini “Enzo Ferrari. Un eroe italiano” (Longanesi): i proventi saranno devoluti alle zone terremotate del centro Italia. Uscito nel 2002 e riproposto ora in un’edizione riveduta e ampiamente arricchita, il saggio di Leo Turrini ripercorre la vita di Enzo Ferrari, l’uomo che con le sue automobili ha creato un vero e proprio mito. Un protagonista assoluto di quella stagione irripetibile che ha segnato il passaggio dell’Italia da paese contadino a potenza industriale. Sulla leggenda del “Cavallino rampante” c’è molto da raccontare e ancora tanto da scoprire. I trionfi e le sconfitte, i drammi, la politica e soprattutto gli amori: nel libro, Turrini ricostruisce l’avventura pubblica e privata di un uomo che ha segnato un’epoca, svelandone i sogni e i tormenti: le speranze della giovinezza, la tragedia di un figlio perso troppo presto, il segreto di un erede amatissimo, il difficile rapporto con la fede, le polemiche con il Vaticano, fino all’ultimo amore. Ma anche gli incontri con le star dello spettacolo, i rapporti con i leggendari campioni, da Nuvolari a Niki Lauda, e le relazioni privilegiate con personaggi che hanno fatto la storia d’Italia, da Mussolini a Togliatti, da Pertini a Gianni Agnelli.

Con una nuova introduzione che analizza la profetica forza visionaria di Enzo Ferrari, accostato a Steve Jobs per la capacità di immaginare i bisogni della gente prima che la gente li consideri tali (nel suo caso, anticipare l’automobile come opera d’arte/oggetto di lusso e non solo come strumento di locomozione di massa), in “Enzo Ferrari. Un eroe italiano” Turrini ricostruisce l’avventura pubblica e privata del “Drake”, svelando anche in un capitolo inedito l’ultimo misterioso grande amore della sua vita.

Info: Comune di Maranello Servizio Cultura, tel. 0536/240.021

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • Spiritualità e materialismo, un ciclo di incontri a cura dell'Associazione Culturale Modenese Porta Saragozza

    • Gratis
    • dal 6 novembre 2019 al 5 febbraio 2020
    • Circolo degli Artisti
  • “Ritorno a casa”, Federica di Luca presenta a Modena il suo nuovo libro

    • Gratis
    • 25 gennaio 2020
    • Libreria Il Cercalibro

I più visti

  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • "Keine Papiere. Senza le carte di identità", in mostra la street art che diventa impegno sociale

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Biblioteca Poletti
  • Un nome, un destino: inaugura a Palazzo dei Musei la mostra "Nomen Omen"

    • Gratis
    • dal 13 settembre 2019 al 15 febbraio 2020
    • Palazzo dei Musei
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento