"Il Pan del Diavolo" sul palco dell'OFF di Modena

Venerdì 30 Gennaio, dalle ore 22:00 sul palco dell'off di Modena , il duo folk rock più conosciuto in Italia: Il Pan Del Diavolo. Ad aprire il loro concerto il duo modenese The Chicken Queens

Il Pan Del Diavolo si forma a Palermo nel 2006; la formazione è composta da un duo: Pietro Alessandro Alosi (voce, chitarra e grancassa) e Gianluca Bartolo (chitarra a 12 corde). Nel 2007 partecipano alla compilation-progetto RocketPa Sound Connection, che si poneva l'obiettivo di far emergere gruppi della scena siciliana. Nel 2008 vincono il concorso Italia Wave per la Sicilia e suonano sul main stage del festival a Livorno.[1] Ad agosto vincono la rassegna musicale Avanti Il Prossimo e suonano sul palco dell'Ypsigrock, poco dopo suonano al Pollino Music Festival come gruppo spalla dei Gogol Bordello.Nel settembre del 2008 registrano al Cave studio di Catania la prima uscita discografica, ossia Il Pan del Diavolo EP. Nel 2009 compiono un tour di più di 80 date, suonando anche al MI AMI Festival, al Rock Island Festival, al Mason Musique e al Rock and Rodes, per promuovere l'EP. Intanto pubblicano il singolo I fiori.

Nel periodo ottobre-novembre 2009 entrano in studio alle Officine Meccaniche di Milano e registrano l'album di debutto. Il 15 gennaio 2010 esce l'album Sono all'osso per La Tempesta Dischi, ottimamente accolto dalla critica (5 stelle per Rolling Stone e disco del mese per Buscadero). Il primo singolo estratto è Pertanto, accompagnato da un videoclip (regia di Stefano Poletti) trasmetto nei network dedicati. Il disco è stato mixato insieme al produttore americano JD Foster (già al lavoro con Calexico, Marc Ribot e Vinicio Capossela). Inoltre al disco collaborano anche gli Zen Circus nella canzone Bomba nel cuore.[2] In maggio viene diffuso il video di Bomba nel cuore (regia di Annapaola Martin). Nel settembre 2010 viene realizzato il video di Farà cadere lei, per la regia di Davide Toffolo, a cui partecipa Roberta Carrieri. Per quanto riguarda lo stile, il disco si caratterizza di un particolare mix tra rockabilly, bluegrass e folk.
Dopo averlo portato in tour nell'Elvis all'Inferno Tour in tutta Italia, il disco diventa finalista del Premio Tenco nella sezione "Migliore opera prima". Nel 2011 collaborano nuovamente con gli Zen Circus, questa volta nell'album della band toscana Nati per subire, in particolare nella canzone Ragazzo eroe.
Il 3 aprile 2012 esce il loro nuovo album intitolato Piombo polvere e carbone (La Tempesta Dischi). Il disco è stato prodotto dalla stesso band e da Fabio Rizzo ed è stato registrato a Volterra, mentre il missaggio è stato nuovamente affidato a JD Foster. Alle registrazioni hanno collaborato Nicola Manzan, Ufo (Zen Circus), Antonio Gramentieri e Diego Sapignoli (Sacri Cuori, Hugo Race). Il pezzo scelto come singolo di lancio è Scimmia urlatore. Il disco debutta alla posizione 83 della classifica di vendita degli album FIMI.Viene realizzato il videoclip del brano La velocità (regia e animazione di Marco Pavone), con immagini tratte da Carnera. La montagna che cammina, graphic novel di Davide Toffolo. In ottobre viene diffuso il video di Libero, realizzato da Valerio Filardo.
Nel marzo 2013 si esibiscono ad Austin, in Texas, in occasione del South by Southwest 2013.
A giugno 2014 esce su etichetta La Tempesta il nuovo album FolkRockaBoom.

I Chicken Queens nascono per iniziativa di Matteo Capirossi, voce e chitarra del gruppo, il quale dopo aver cambiato diversi batteristi trova l'intesa perfetta con Luca Sernesi.  Il duo potrebbe definirsi garage blues con tendenze indie e alternative rock, ma le definizioni sono sempre abbastanza riduttive. La loro musica si rifà al grande blues, in particolare al “padre del blues di Chicago”, Muddy Waters; ma guarda anche al rock dei Led Zeppelin, di Jimi Hendrix e ai più contemporanei White Stripes e Strokes. 
La scelta di formare un duo è emblematica dello stile che perseguono e che li caratterizza. La loro creatività si basa su un'intesa empatica. I brani sono mutevoli, sempre nuovi e in parte improvvisati live, un errore può diventare uno spunto per creare qualcosa di nuovo. Ciò è reso possibile dalla grande sintonia musicale che vi è tra i due componenti della band. I loro strumenti si inseguono creando di continuo nuove melodie, nuovi ritmi.
Il loro è un suono essenziale, primitivo. Un blues che si avvicina al grunge con la volontà di diventare punk . Ne nasce una musica fresca, grezza. Una sonorità ruvida che guarda più all'emozione che a virtuosismi tecnici. Una musica in grado di interpretare in chiave moderna e contemporanea le radici del blues, una musica vibrante e viva, vista come condivisione, non imprigionata dai limiti posti dalla precisione tecnica, spesso dannosa per questo genere.

L'ingresso è di 10 euro con tessera Stòff. A seguire si balla con Pipitone Dj .

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Grandezze & Meraviglie, fino a dicembre tanti appuntamenti con il Festival Musicale Estense

    • dal 28 agosto al 22 dicembre 2019
  • Santa Cecilia, la Corale Puccini di Sassuolo celebra la patrona della musica

    • Gratis
    • dal 23 al 24 novembre 2019
    • vedi articolo
  • Claudia Zanella ad AttoZero per una masterclass tutta dedicata al teatro

    • dal 23 al 24 novembre 2019
    • Teatro Attozero

I più visti

  • McCurry, 70 immagini scattate in ogni angolo del mondo dedicate alla passione per la lettura

    • dal 13 settembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Palazzo dei Musei, Sala Mostre e Gallerie Estensi
  • Dalla street art alle celebrità modenesi, arriva la rassegna autunnale di Free Walking Tour

    • dal 21 settembre al 1 dicembre 2019
    • Modena
  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • Grandezze & Meraviglie, fino a dicembre tanti appuntamenti con il Festival Musicale Estense

    • dal 28 agosto al 22 dicembre 2019
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento