UniMoRe. Il premio nobel per la pace Hashem Akbari incontra gli ingegneri

A Modena il Premio Nobel per la Pace 2007 Hashem Akbari. Questa affermata ed apprezzata personalità del mondo scientifico mondiale sarà ospite del Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari" di UniMoRe, dove parteciperà ad un incontro sui materiali e le tecnologie in grado di ridurre il surriscaldamento estivo degli edifici. Il seminario “Scienza e applicazione dei cool material”, pensato per gli studenti della Scuola di Dottorato "Enzo Ferrari" in Ingegneria Industriale e del Territorio, ma aperto a tutti, si terrà mercoledì 26 ottobre alle ore 14.30 al Tecnopolo di Modena (Via Vivarelli 10).

I “cool material” sono materiali caratterizzati da elevata riflettanza (misura la capacità di riflettere parte della luce incidente su una data superficie o materiale) che trovano in genere applicazione nel rivestimento degli edifici, ma anche nelle pavimentazioni stradali. Questa loro caratteristica permette di limitare l’innalzamento della temperatura superficiale quando sottoposti a carichi solari. I “cool material” rappresentano una strategia importante per mitigare due fenomeni che influenzano negativamente la qualità ambientale ed energetica delle città: l’incremento dei consumi energetici e l’effetto isola di calore urbana. 

HASHEM AKBARI. Il prof. Hashem Akbari, esperto di fama mondiale delle contromisure al surriscaldamento estivo degli edifici, delle città e del globo, ha ricevuto il Premio Nobel per il suo per l'impegno nel diffondere la conoscenza sui cambiamenti climatici dovuti al riscaldamento globale e per aver prmosso l’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC). Il Prof. Akbari ha fondato e coordinato l’Heat Island Group al Lawrence Berkeley Laboratory negli Stati Uniti, facendone il principale riferimento nel settore a livello mondiale. Ha collaborato allo sviluppo dei principali standard di misura inerenti alla valutazione delle prestazioni antisolari dei materiali edili, e ha supportato amministrazioni pubbliche come quella della California nello sviluppo di innovativi piani regolatori. Lo studioso è oggi in forza alla Concordia University di Montreal (Canada) e intrattiene collaborazioni con tutti i principali centri di ricerca del settore a livello mondiale. 

IL PROGETTO ENERGY EFFICIENCY LABORATORY. Da alcuni anni collabora attivamente anche con l’Energy Efficiency Laboratory (EELab) del DIEF, diretto dal Prof. Alberto Muscio.  Il prof. Hashem Akbari durante il suo soggiorno modeense parteciperà ad un secondo incontro pubblico organizzato dall'Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena, presso la sua sede di via Caruso, in collaborazione con EELab. L’appuntamento è per giovedì 27 ottobre alle ore 15.00 e il tema al centro della discussione sono “Politiche e opportunità di mercato per l'installazione di "cool materials" nelle aree urbane”. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Corso teorico-pratico: Psicologia dell’autoconoscenza, meditazione, antropologia

    • Gratis
    • dal 2 marzo al 20 luglio 2020
    • Centro Studi dell'Autoconoscenza
  • Il Memoria Festival va online tra attualità, arte e scienza

    • Gratis
    • dal 5 al 7 giugno 2020
    • incontri su web

I più visti

  • Una cena sospesi a 50 metri di altezza, "Dinner in the sky" arriva a Modena

    • dal 3 al 7 giugno 2020
    • Parco Novi Sad
  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • "Jules Van Biesbroeck. L'anima delle cose.", inaugura a Modena la mostra del pittore belga

    • Gratis
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 giugno 2020
    • Galleria Bper Banca
  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento