Al Teatro Dadà di Castelfranco Emilia "Pueblo" di e con Ascanio Celestini

Venerdì 15 febbraio alle ore 21, Ascanio Celestini, accompagnato dalle musiche dal vivo di Gianluca Casadei, porta in scena al Teatro Dadà di Castelfranco Emilia Pueblo, la seconda parte della trilogia iniziata nel 2015 con Laika. Un barbone, un alcolizzato, una prostituta, gli abitanti di un condominio, un supermercato, un grande magazzino dove lavorano facchini immigrati dall’Africa: questo è il paesaggio urbano e umano di Laika che ritroviamo anche qui in Pueblo.

«Questa è la storia di una barbona che non chiede l’elemosina – afferma Ascanio Celestini – e di uno zingaro di otto anni, della barista che guadagna con le slot machine, di un facchino africano e di un paio di padri di cui non conosco il nome. La storia dignitosa dei centomila africani morti nel fondo del mare. Questa è la storia di una giovane donna che fa la cassiera al supermercato e delle persone che incontra. Questa è la storia di un giorno di pioggia».

A questo mondo si aggiunge quello più nascosto di un orfanotrofio gestito dalle suore e del tribunale dove questi dimenticati incontrano lo Stato e la Storia con la S maiuscola: «Di questi personaggi mi interessa l’umanità – prosegue Celestini – Voglio raccontare come sono prima della violenza che li trasforma in oggetto di attenzione da parte della stampa, ma voglio raccontare anche il mondo magico che hanno nella testa. Il mondo che li rende belli e che, solo quello, può aiutarli a non farli scomparire.

I contadini lucani o friulani, i pastori sardi o abruzzesi, i braccianti pugliesi o siciliani e tutti gli altri poveracci del passato che lasciavano terra e famiglia abbandonavano un intero orizzonte culturale per cercare di integrarsi nell’effimero mondo del triangolo industriale. Entravano nella Storia da sconfitti, ma in cambio ricevevano il frigorifero, il riscaldamento e l’italiano semplificato imparato dalla televisione. Oggi i nuovi poveracci non avranno nemmeno questo in cambio della loro disfatta. E allora vale la pena che sia salvaguardata almeno la cultura che hanno nel cuore e la magia che nascondono nella testa».

Teatro Dadà, Piazzale Curiel 26 – Castelfranco Emilia (MO)
Stagione 2018/2019
15 febbraio ore 21.00
Pueblo
di Ascanio Celestini

con Ascanio Celestini
musiche dal vivo Gianluca Casadei
suono Andrea Pesce
produzione Fabbrica srl
in coproduzione Romaeuropa Festival 2017, Teatro Stabile dell’Umbria
distribuzione Mismaonda srl
Durata 1 ora e 20 minuti

Informazioni e prenotazioni:
Biglietteria Teatro Dadà – Piazzale Curiel, 26 – Castelfranco Emilia (MO)
Prezzi dei biglietti € 20/16
Orari apertura al pubblico: mercoledì dalle ore 15.30 alle 19.00, venerdì dalle 10.30 alle 14
Il giorno di spettacolo dalle ore 15.30
Biglietteria telefonica – tel. 059 2136021
Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13

info.biglietteria@emiliaromagnateatro.com | castelfranco.emiliaromagnateatro.com | www.vivaticket.it

 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari

I più visti

  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "Requiem for Pompei", al Mata la mostra fotografica di Kenro Izu

    • dal 6 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Mata
  • "Jules Van Biesbroeck. L'anima delle cose.", inaugura a Modena la mostra del pittore belga

    • Gratis
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 giugno 2020
    • Galleria Bper Banca
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento