Riqualificazione energetica e rigenerazione edilizia nel contesto dell'economia circolare

Venerdì 26 ottobre dalle 9 alle 13 convegno organizzato da Abitcoop, in collaborazione con Fondazione ISSCON-Istituto studi sul Consumo e Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile. Riqualificazione energetica e risparmi per le famiglie al centro del confronto.

Dal 2007 al 2017 sono stati realizzati in Italia 3,3 milioni di interventi di riqualificazione energetica ed edilizia, quasi la metà (1,5 milioni) nel periodo 2014-2017, di cui 173.468 in Emilia Romagna. Questi interventi, che solo nel 2016 hanno raggiunto i 29,2 miliardi di euro, hanno portato ad un risparmio medio annuo procapite sulla bolletta energetica del 15%, pari a 150 euro annue (dato 2017).  Di quali interventi si tratta? In prima fila la sostituzione dei serramenti (40%), la coibentazione (28%) e la climatizzazione invernale (19%); boom della sostituzione delle caldaie con il modello a condensazione, per le quali è previsto il 50% di detrazione.  

Ma che impatto avrà nelle scelte di riqualificazione energetica delle famiglie il varo del decreto Ecobonus 2018, che per alcuni interventi prevede la detrazione al 50% anziché al 65% e introduce nuovi tetti di spesa? Quali ulteriori sinergie e politiche possono essere attivate per dare slancio alla riconversione e riqualificazione del patrimonio edilizio nella nostra provincia? Si può andare oltre la logica degli incentivi – Ecobonus, Sisma bonus, cessione del credito fiscale – per rendere l’efficienza energetica degli edifici “strutturale”? Chi si è già attivato, quali risultati ha raggiunto? Si discuterà di questo venerdì 26 mattina alla Sala Panini della Camera di Commercio in occasione del convegno promosso da Abitcoop in collaborazione con ISSCON e AESS.  

Abbiamo voluto promuovere questa occasione di confronto – spiega Lauro Lugli, presidente Abitcoop – perché la nostra cooperativa da sempre è orientata sui temi del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale dei fabbricati, e vogliamo capire come i nuovi scenari, anche alla luce delle linee del Governo in materia, toccheranno le famiglie, per mantenere la nostra offerta adeguata ai bisogni emergenti. Abitcoop è stata la prima impresa ad adottare a Modena lo standard CasaClima nell’edilizia, i fabbricati fino ad oggi realizzati sono 56, di cui 45 certificati e 11 in corso di certificazione, mentre altri 6 sono in fase di progettazione, per un totale di 624 alloggi. La crescita costante del numero di soci ci conforta della bontà di questa scelta, e oggi con la neonata Abitare&Servizi portiamo la nostra esperienza nel combinare efficienza energetica, sostenibilità ambientale e qualità architettonica anche nell’ambito delle ristrutturazioni e riqualificazioni energetiche. Nei nostri primi interventi abbiamo calcolato, per appartamenti che passano dalla classe energetica D alla B o C una riduzione media del consumo di metano per il riscaldamento intorno al 40%”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Festivalfilosofia in mostra: dal Giappone arriva al-jabr, l'algebra di Kurokawa

    • dal 14 settembre 2018 al 24 febbraio 2019
    • Palazzo Santa Margherita
  • "Le bancarelle" il mercatino delle pulci ogni prima domenica del mese

    • Gratis
    • dal 4 novembre 2018 al 5 maggio 2019
    • Polivalente Sanfa Village
  • "Il viaggiatore mentale" di Jon Rafman in mostra per il festivalfilosofia

    • dal 14 settembre 2018 al 24 febbraio 2019
    • Palazzina dei Giardini
  • Trasparenze Stagione, sette appuntamenti tra musica, teatro, circo contemporaneo, danza e progetti socio-culturali

    • dal 16 ottobre 2018 al 5 aprile 2019
    • Teatro dei segni
Torna su
ModenaToday è in caricamento