Tris di bontà altoatesine con il food influencer Stefano Cavada

Dall’antipasto al dessert, Stefano Cavada porterà allo Scavolini Store Modena un tris di piatti legati alla tradizione della sua tanto amata terra: l’Alto Adige. Domenica 15 settembre dalle ore 17.30 il foodblogger altoatesino darà prova della sua grande esperienza e della sua passione per la cucina coltivata sin da bambino con tre ricette: focaccia croccante con zucca e olive taggiasche, caldi spätzle bianchi con sugo di funghi e infine, per concludere in bellezza, un fresco dessert di mele sous-vide con mousse di yogurt bianco, cannella e muesli. Un viaggio culinario che porterà il pubblico modenese tra le baite del Trentino per provare i sapori autentici e deliziosi della regione. Durante l’evento gratuito e aperto al pubblico, gli ospiti potranno apprendere tutti i segreti per preparare un buon piatto altoatesino e assaggiare nella fase finale le prelibatezze proposte da Stefano.

Classe 1991, Stefano Cavada nasce a Bolzano, in Alto Adige, regione di cui sperimenta le tradizioni enogastronomiche fin da piccolo. Dopo un periodo di formazione tra Londra e Parigi, rientra in Italia con l’intento di dedicarsi al settore food. Apre un canale YouTube e inizia a pubblicare sui social ricette della tradizione altoatesina rivisitate con contaminazioni mediterranee, esotiche e nordeuropee.
Il foodblogger debutta nel mondo televisivo a Marzo 2018 con SelfieFood, il suo primo programma quotidiano di cucina su La7, molto seguito dalla community di appassionati del settore. Dopo qualche mese registra un nuovo format televisivo per Rai 3 Alto Adige nelle vesti di conduttore e alle prese con le ricette della tradizione della sua regione affidate ai giovani chef della scuola alberghiera di Merano per essere rivoluzionate. Ad ottobre 2018 inaugura ESSEN, la cucina-studio situata a Brescia, luogo di corsi di cucina e workshop tenuti direttamente da Stefano. Nell’ottobre 2019 uscirà il suo primo libro di cucina “La mia cucina altoatesina”, edito da Athesia, contenente 45 ricette adatte ad ogni occasione.

Stefano proporrà al pubblico un menu completo ed elaborato, la cui preparazione richiede molto tempo, ma che alla fine lascerà di stucco tutti i commensali. Come antipasto, la focaccia con zucca e olive prevede una lievitazione lunga circa 13 ore ma con un risultato che ripaga indubbiamente l’attesa. Zucca cotta a vapore, farina di tipo 1, sale, olio evo, zucchero e lievito. Il tutto mescolato rigorosamente con un cucchiaio di legno e in maniera costante. A coronare il tutto un’aggiunta di olive taggiasche e aghi di rosmarino.

Terminata la focaccia, Stefano passerà alla preparazione degli spätzle bianchi fatti con le sue sapienti mani. Farina, latte e uova sono gli ingredienti per preparare l’impasto degli gnocchetti, un tipo di pasta originario della Germania meridionale ma diffusissimo anche nel Sud Tirol. Gli spätzle saranno accompagnati da un goloso sugo di funghi preparato con i finferli e impreziosito da una spolverata di formaggio e prezzemolo.

Infine, il momento del dessert. Per contrastare i sapori decisi dei piatti precedenti, Stefano preparerà un dolce cremoso a base di frutta. Mele a spicchi, scorze di limone, cannella e zucchero inseriti in un sacchetto per la cottura sottovuoto e cotti in forno a vapore. A parte, la gelatina unita allo yogurt e alla panna montata, creerà una mousse irresistibile. Il risultato sarà da leccarsi i baffi!

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "Requiem for Pompei", al Mata la mostra fotografica di Kenro Izu

    • dal 6 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Mata
  • "Jules Van Biesbroeck. L'anima delle cose.", inaugura a Modena la mostra del pittore belga

    • Gratis
    • dal 6 dicembre 2019 al 6 giugno 2020
    • Galleria Bper Banca
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento