"Una volta sognai di essere una tartaruga gigante", poesia e danza per i migranti

PAROLE, MUSICA, COLORI E DANZA PER I MIGRANTI
E’ un sogno certamente stravagante

È un sogno di Alda Merini che, nella poesia omonima, così recita in una strofa:
Cosi figli miei una volta vi hanno buttato nell’acqua
e voi vi siete aggrappati al mio guscio
e io vi ho portato in salvo…
IL LEGGIO vuol fare suo questo sogno, almeno per una serata; vuole cercare di condividerlo con tutti coloro che – almeno una volta – hanno proclamato, o anche solo pensato, che potesse essere loro facoltà portare in salvo chi naviga nelle acque scure della difficoltà.
VI CHIEDIAMO DI ESSERE CON NOI,
CON IL LEGGIO, IL CORO MULTISPILLA, OVERSEAS

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • McCurry, 70 immagini scattate in ogni angolo del mondo dedicate alla passione per la lettura

    • dal 13 settembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Palazzo dei Musei, Sala Mostre e Gallerie Estensi
  • Parva Naturalia, in Piazza Grande il tradizionale mercatino d’un tempo con le strenne di Natale

    • Gratis
    • dal 7 al 23 dicembre 2019
    • Piazza Grande Modena
  • Psicologia tibetana, meditazione, intelligenza emozionale: Conferenze e Workshop Gratuito

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 22 gennaio 2020
    • CEA
  • Il Capodanno 2020 in Piazza Roma diventa “La Notte della Taranta"

    • Gratis
    • 31 dicembre 2019
    • Piazza Roma
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento