Terre d'Argine, una borsina per i bambini con gli avanzi della mensa

Altri comuni modenese introducono la 'good food bag' nelle scuole primarie. Una buona idea per educare ad una corretta alimentazione e alla sotenibilità

Dopo il sostegno dell'Unione delle Terre d’Argine al progetto CibiAmo (che ha portato i bambini della scuola primaria Marconi di Campogalliano a riflettere sul tema dello spreco) la ‘good food bag’, un contenitore che consentirà di portare a casa ogni giorno pane e frutta non consumati a scuola, arriva anche nelle scuole di Carpi, Novi di Modena e Soliera.

Sono infatti le primarie Verdi (Carpi), Frank (Novi di Modena) e Garibaldi (Soliera) le tre scuole selezionate nell’ambito del concorso Più gusto...più giusto. Bidoniamo lo spreco, promosso dall’Unione per sensibilizzare i bambini, e indirettamente le famiglie, sul tema della corretta e sana alimentazione e della riduzione degli sprechi. Il concorso, lanciato nei mesi scorsi, aveva lo scopo di premiare le scuole maggiormente virtuose nelle azioni a sostegno dell’educazione alimentare e in particolare nella lotta agli sprechi. 

I progetti presentati dalle scuole che hanno partecipato al concorso e sono state selezionate, infatti, saranno centrati su alcuni specifici obiettivi: favorire l'educazione alla salute e al benessere attraverso una sana e corretta alimentazione, sviluppare comportamenti responsabili ed etici e maturare atteggiamenti solidali e di rispetto per le risorse naturali e per l’ambiente.

In particolare i tre progetti prevedono comunicazione e laboratori con le famiglie, lezioni frontali e interattive (progetto Non sprechiamoci della scuola primaria Garibaldi di Soliera); cartelloni sui bisogni del corpo da un punto di vista nutrizionale, pesatura delle rimanenze alimentari, produzione di racconti, conversazioni, brainstorming, osservazioni (progetto scuola primaria Frank di Novi di Modena); foto, cartelloni, schede mirate con questionari meta-cognitivi, osservazioni (progetto scuola primaria Verdi di Carpi). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Trasversale a tutti i progetti sarà il protagonismo dei bambini i quali, attraverso l’uso di metodologie attive e laboratoriali, potranno acquisire conoscenze e consolidare apprendimenti per sviluppare la capacità critica di effettuare scelte consapevoli improntate alla sostenibilità, al riciclo e al riuso. Ad ogni alunno delle tre scuole selezionate è stata distribuita in questi giorni dagli assessori alla Scuola dei tre comuni interessati la ‘good food bag’: un’azione semplice e quotidiana che darà continuità e forza agli interessanti progetti che saranno svolti a scuola.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento