Alloggi popolari, pubblicato il bando con i nuovi criteri

Uscirà a gennaio 2017 recependo le novità introdotte dal Regolamento approvato. Dovranno ripresentare domanda anche i sogetti in graduatoria al 30 giugno

È stato pubblicato il nuovo avviso pubblico per poter accedere agli alloggi di Edilizia residenziale pubblica (Erp). La raccolta delle domande per la formazione della nuova graduatoria, che uscirà nel mese di gennaio 2017, viene effettuata sulla base delle novità introdotte dal nuovo Regolamento che disciplina le modalità di assegnazione delle case popolari, approvato di recente dal Consiglio comunale che ha recepito i criteri di accesso definiti dalla deliberazione regionale.

Viste le novità introdotte, anche i soggetti già in graduatoria al 30 giugno dovranno ripresentare la domanda di assegnazione, che verrà rivalutata sulla base dei nuovi indicatori attributivi di punteggio introdotti dal nuovo Regolamento.

È possibile presentare domanda in qualsiasi momento, in quanto le assegnazioni vengono fatte sulla base di graduatorie trimestrali, di cui la prima uscirà appunto a gennaio 2017. Possono presentare domanda tutti i cittadini in possesso dei requisiti previsti dalle delibere regionali quali: cittadinanza italiana o altra condizione ad essa equiparata; residenza o attività lavorativa nell’ambito territoriale regionale da almeno 3 anni e residenza o attività lavorativa nel Comune di Modena; non essere titolare di beni immobili abitabili; non aver avuto precedenti assegnazioni di alloggi di edilizia residenziale pubblica cui è seguito il riscatto o l'acquisto; avere un reddito complessivo del nucleo inferiore al valore Isee di 17.154 euro; possedere un patrimonio mobiliare non superiore a 35 mila euro.

Per presentare la domanda è necessario presentarsi con un documento di riconoscimento valido, la dichiarazione Ise in corso di validità e una marca da bollo da 16 euro all’ufficio Servizi per la Casa e l’Abitare Sociale (via Santi, 60, il lunedì e il giovedì dalle 8:30 alle 13 e dalle 14:30 alle 18. È possibile essere ricevuti su appuntamento prenotando telefonicamente allo 059 2032199). La domanda consiste in una autodichiarazione del richiedente relativamente al possesso dei requisiti e delle condizioni attributive di punteggio; dovranno essere allegati alla stessa solo i certificati di invalidità e igienico sanitari.

Per ottenere la dichiarazione Ise il cittadino che ne è sprovvisto si deve rivolgere ai Caf per la compilazione della Dichiarazione sostitutiva unica e l’attestazione Isee. La prestazione dei Caf è gratuita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

Torna su
ModenaToday è in caricamento