Partecipate, due bandi per due consiglieri modenesi

Il Comune nominerà un consigliere della Fondazione Campori e designerà un candidato al Consiglio di Amministrazione di Emilia Romagna Teatro

C’è tempo fino alle ore 13 di giovedì 10 marzo per presentare proposte di candidatura o autocandidature per la nomina e designazione dei rappresentanti del Comune nei Consigli di Amministrazione rispettivamente della “Fondazione Campori Stanga Istituto San Vincenzo De’ Paoli” e di “Emilia Romagna Teatro Fondazione – Teatro stabile pubblico regionale”.

Il consigliere nominato dall’Amministrazione per la Fondazione Campori resterà in carica cinque anni, mentre il candidato designato per Ert, qualora nominato dal consiglio generale, resterà in carica quattro anni. In entrambi i casi la carica sarà ricoperta a titolo gratuito. La proposta di candidatura o l’autocandidatura, indirizzate al sindaco del Comune di Modena, possono essere inoltrate tramite posta elettronica certificata (Pec), all’indirizzo direttoregenerale@cert.comune.modena.it, o direttamente alla segreteria della Direzione generale (piazza Grande 16, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13; lunedì e giovedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 18).

Possono presentare proposta di candidatura il sindaco e i consiglieri comunali, il rettore, i presidenti di Facoltà e i direttori di Dipartimento dell’Università, gli organi direttivi locali degli Ordini e dei Collegi professionali, delle associazioni iscritte all’Elenco comunale delle forme associative, delle Organizzazioni sindacali e delle Associazioni di categoria. Sono inoltre consentite autocandidature con il sostegno di almeno dieci firme apposte da professori o ricercatori dell’Università, iscritti agli Ordini o Collegi professionali, singoli componenti degli organi direttivi delle Associazioni iscritte all’Elenco comunale delle forme associative, delle Organizzazioni sindacali e delle Associazioni di categoria.

I candidati devono avere i requisiti per la nomina a consigliere comunale, una comprovata esperienza tecnica o amministrativa, per studi e ricerche compiuti, esperienze maturate, per funzioni svolte presso enti o aziende pubbliche o private, o documentate esperienze di impegno sociale e civile, possedere i requisiti per ricoprire la carica di amministratore di enti previsti dalla normativa vigente e dallo statuto della Fondazione, non essere nelle condizioni di incompatibilità o incandidabilità. Il soggetto individuato come rappresentante del Comune dovrà inoltre aderire al documento “La carta di Avviso pubblico. Codice etico per la buona politica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per informazioni è possibile rivolgersi alla Direzione generale del Comune di Modena, Unità specialistica programmazione, controlli e organismi partecipati (piazza Grande 16, tel. 059 2032952). I bandi sono consultabili sul sito istituzionale (www.comune.modena.it/il-comune/bandi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento