Terremoto e solidarietà, cosa si può fare per aiutare a distanza

A fronte di tanta e meritevole generosità spontanea, la Protezione Civile invita a non inviare ci bo e vestiti nella zona terremotata, nè tantomeno a raggiungerla di persona. Ecco un elenco delle iniziative di solidarietà istituzionale

Nelle zone del centro Italia colpite dal terremoto non c'è in questo momento necessità di altre derrate alimentari e di altri indumenti, e non servono nemmeno altri volontari per attività di ricerca e supporto. Lo ha detto lo stesso capo dipartimento emergenze Protezione civile, durante una conferenza stampa stamane. A chi pensa di "voler donare indumenti, derrate e altro" la Protezione Civile spiega dunque che "questo bisogno non c'è. Questo tipo di donazione sarebbe solo un ulteriore aspetto da gestire non essendoci questo tipo di necessità. Se nei prossimi giorni dovessimo registrare esigenze puntuali che possono essere soddisfatte grazie alla generosità dei cittadini lo comunicheremo". 

Una posizione chiara quella della Protezione Civile, che però deve far fronte alla generosità spontanea di ,moltissimi italiani, con un fiorire di iniziative promosse da più parti, anche a Modena. Senza nulla togliere alle buone intenzioni di comitati, associazioni e partiti, è quindi bene attenersi alle indicazioni che vengono comunicate in maniera ufficiale dai responsabili dell'emergenza. Per farlo riportiamo le iniziative istituzionali finora attivate:

Conto corrente della Provinia di Modena - La Provincia di Modena, in collaborazione con tutti i Comuni modenesi, ha aperto un conto corrente per raccogliere concretamente la solidarietà dei modenesi a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Si invitano i cittadini, gli enti del territorio, le imprese, il sistema creditizio, le associazioni, a dare un segnale concreto di solidarietà.  Le risorse raccolte saranno utilizzate per gli interventi che verranno attivati nei prossimi mesi in coordinamento con la Protezione civile. Il conto corrente da utilizzare per le donazioni è intestato alla Provincia di Modena: IT 52 M 02008 12930 000003398693. E' importante  specificare la causale: azioni di solidarietà terremoto centro Italia del 24 agosto.

Sms solidale - Su richiesta del Dipartimento della Protezione Civile, la Presidenza del consiglio dei Ministri, d’intesa con le Regioni colpite dal terremoto e grazie agli operatori di telefonia mobile e ai media, ha attivato il numero 45500 per la raccolta di fondi attraverso l’invio di sms del costo di 2 euro. È possibile donare anche chiamando da rete fissa lo stesso numero. Il servizio è attivato con gli operatori nazionali Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, CoopVoce, Wind e Infostrada, TWT, CloudItalia e PosteMobile.
 
 Conto corrente della Regione Emilia Romagna
La Regione Emilia Romagna ha aperto un conto corrente unico regionale per la raccolta di fondi.
IBAN:  IT69G0200802435000104428964
Intestato a: Emilia-Romagna per sisma centro Italia
Causale: Emilia-Romagna per sisma centro Italia
 
Conto corrente della Croce Rossa
Il conto corrente è intestato "Poste Italiane con Croce Rossa Italiana - Sisma del 24 agosto 2016"c/c 900050
codice IBAN IT38R0760103000000000900050
codice BIC/SWIFT per inviare bonifici dall’estero: BPPIITRRXXX.  
 
Conti correnti Caritas Diocesana Modena
Banco S. Geminiano BPVN iban IT25X0503412900 000000004682
Banca Popolare dell’Emilia Romagna iban IT89B05387 12900 000000030436
Unicredit iban IT35Z02008 12930 000003106219
Banca Etica iban IT 72X0501802 4000 0000 0503060
 
Avis provinciale di Modena - Anche l'AVIS Provinciale di Modena è pronta a far fronte a possibili richieste di sangue nelle zone colpite.  Anche se, al momento, non ci sono ci sono state richieste specifiche da parte del Servizio Trasfusionale, Avis ha dato comunque la disponibilità ad incrementare la raccolta ed effettuare anche raccolte straordinarie, col coordinamento del Centro Regionale Sangue della Regione Emilia Romagna. Nel frattempo, in risposta alle tante telefonate che stanno arrivando alle sedi comunali, Avis invita i donatori ad effettuare la loro donazione. Una maggior disponibilità di sangue potrà consentire di far fronte tempestivamente ad eventuali richieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Policlinico di Modena. Da Gennaio al via l'ambulatorio specializzato sulla paralisi facciale

Torna su
ModenaToday è in caricamento