Difensore civico. Il nuovo numero per appuntamenti contro abusi e ritardi

Disponibile il nuovo numero per servizi contro abusi e ritardi di competenza del Difensore Civico

Per fissare un appuntamento con il difensore civico della Provincia Patrizia Roli occorre telefonare al nuovo numero 059 200199, dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12.30, oppure tramite posta elettronica all'indirizzo difensore.civico@provincia.modena.it. Il difensore civico della Provincia riceve il martedì, dalle ore 10 alle 12,30, tramite appuntamento, nella sede della Provincia in viale Martiri della Libertà 34 a Modena.  

Compito del difensore civico è garantire l'imparzialità e il buon andamento della pubblica amministrazione; può intervenire su abusi, ritardi o per accertare la regolarità di un procedimento amministrativo. I Comuni modenesi che usufruiscono del difensore civico della Provincia sono il Comune di Modena (con una frequenza di sette ore settimanali nella sede comunale) e altri 21 Comuni che hanno optato per il ricevimento nella sede della Provincia (senza oneri per il Comune stesso) e l'Unione dei Comuni dell'area nord.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Dossier Legambiente Mal’Aria 2019: Modena maglia nera della regione

  • Cronaca

    Parco Novi Sad, arrestati due spacciatori di hashish

  • Cronaca

    Si riaccende la protesta a San Donnino, picchetto davanti a Italpizza

  • Attualità

    Crescono multe e controlli in città. Drastico calo delle multe in Ztl

I più letti della settimana

  • Tamponamento a catena, corriera Seta in bilico nel fosso. Diversi feriti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Ciclista travolto in via Emilia, identificati mezzo e conducente

  • Sorpresi con lo shaboo in tasca, tre filippini arrestati "in trasferta"

  • Scontro a Piumazzo, muore una automobilista di 76 anni

  • Spaccata in pizzeria, clandestino inseguito dal proprietario e arrestato dalla Volante

Torna su
ModenaToday è in caricamento