Museo Ferrari, l'ingegner Forghieri visita la mostra dei veicoli solari

Lo storico collaboratore del Drake e progettista di diversi bolidi di Formula 1 ha visitato l’esposizione allestita fino al 15 agosto a Maranello

Anche l’ing. Mauro Forghieri, storico collaboratore di Enzo Ferrari, ha visitato nei giorni scorsi la mostra dei veicoli sperimentali realizzati dagli studenti del territorio per le competizioni internazionali “Solar Challenge”, allestita al Museo Ferrari e visitabile fino al 15 agosto. Insieme a lui il sindaco di Maranello Luigi Zironi, Sergio Pazienza, tecnico esperto della divisione carbonio della Ferrari, che collabora anche con il CONI, Filippo Sala professore dell’IIS Ferrari e ITS Maker, che ha grande esperienza sulla mobilità ad emissione zero, pioniere della tecnologia solare fin dagli anni Novanta e oggi anche del fuel cell, e Alessio Tedesco, studente di quinta C dell’IIS Ferrari. Forghieri è rimasto colpito dai prototipi delle automobili dei ragazzi e li ha spronati a continuare a lavorare sullo sviluppo di tecnologie per la mobilità sostenibile.

Veicoli elettrici in mostra a Maranello - IL VIDEO

Una visita di eccezione, quella dell’ingegnere, a sancire il carattere fortemente innovativo della ricerca sulle energie pulite applicate alla mobilità, che vede una vera e propria eccellenza nei veicoli progettati e costruiti dai ragazzi dell’Istituto Superiore Alfredo Ferrari di Maranello e del consorzio ITS Maker, con la collaborazione e il supporto dell’Università di Bologna, della stessa Ferrari e di altre imprese della Motor Valley.

“L’impegno e il lavoro degli studenti sui veicoli è straordinario”, afferma il sindaco Luigi Zironi. “E’ bello vedere persone di generazioni diverse che lavorano sugli stessi progetti e che condividono gli stessi sogni. Qui c’è un pezzo importante di futuro, fatto di stretta collaborazione tra giovani, imprese del territorio e studiosi delle più moderne tecnologie ambientali ed energetiche”. Il prossimo ottobre l’evoluzione “long tail” di Emilia 4, l’auto a energia solare e a 4 posti, attraverserà il continente australiano per la “Bridgestone World Solar Challenge 2019”, in gara con le vetture di altri giovani team di tutto il mondo. Proprio con la prima versione di Emilia 4 i ragazzi dell’Istituto Ferrari e il team Onda Solare lo scorso anno si sono aggiudicati la vittoria dell’edizione americana della competizione, di cui erano gli unici rappresentanti europei.

La mostra è segno dello storico legame fra la Casa di Maranello e l’Istituto Alfredo Dino Ferrari, fondato nel 1963 da Enzo Ferrari per offrire alle giovani generazioni una formazione altamente specializzata in ambito automobilistico. L’esposizione, a ingresso libero, è visitabile presso il Convention Center del Museo di Maranello fino 15 agosto, dalle 9:30 alle 14.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento