Ballottaggio Modena 2014, il gruppo Pd che verrà

Francesca Maletti fa il pieno di preferenze e surclassa il record del 2009 fatto registrare da Stefano Bonaccini. La situazione all'interno della pattuglia democratica a una settimana dal ballottaggio

Francesca Maletti

È altissima la tensione all'interno del Pd di Modena, e non solo per il ballottaggio in arrivo: a trovarsi a tu per tu con un'opposizione interna, tutta interna alla maggioranza di consiglio, potrebbe essere proprio il candidato della coalizione di centrosinistra, Gian Carlo Muzzarelli, che anche in caso di vittoria al ballottaggio si troverà alle prese, di nuovo, con le richieste finora disattese dell'ala cattolica del partito.

Per nulla sedato, il lacerante dualismo muzzarelliani-malettiani si ripropone, dopo le primarie finite a suon di esposti, con la forza di 8 consiglieri Pd su 19 assegnati dalle urne proprio all'area di Francesca Maletti, che oltretutto, da sola, ha sbaragliato in numero di preferenze ricevute (2.540) qualsiasi record mai registrato nella storia delle elezioni locali del Pd se si pensa che l'attuale membro della segreteria nazionale, Stefano Bonaccini, da capolista nel 2009, ne prese 778. Considerato poi che tra i 19 eletti c'è anche Claudio Tonelli, il consigliere proposto dall'outsider Paolo Silingardi (e dunque in opposizione a Muzzarelli), quella "maggioranza di centrosinistra già sicura", su cui conta Muzzarelli per governare la città a prescindere dal ballottaggio, potrebbe rivelarsi per l'assessore regionale una palude.

Nessuno all'interno del Pd nasconde quanto Maletti e l'area renziano-cattolica abbiano intenzione di far valere il loro peso. Durante tutta la campagna elettorale Maletti e Silingardi, che si erano impegnati a sostenere Muzzarelli, in quanto vincitore delle primarie, non si sono prodigati e lo stesso messaggio elettorale con cui Francesca Maletti chiedeva la preferenza ai cittadini lascia presagire tempi difficili. "Il 25 maggio si possono cambiare le carte in tavola, vota Francesca Maletti", recitava il messaggio, rivolto chiaramente a quella parte di cittadini che non aveva digerito l'esito delle primarie.

(Fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Si cappotta con l'auto lungo la Circondariale, muore un giovane a Fiorano

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento