Bretella, gli industriali all'attacco: "Manca la firma del Ministero"

Confindustria sottolinea come il ministero oggi guidato da Toninelli non abbia ancora formalizzato l'ok alla discussa opera infrastrutturale, nonostante siano passati bel 169 giorni rispetto ai 90 previsti per gli adempimenti burocratici

"Anche il Ministero dovrebbe rispettare i mandati: i 90 giorni per le eventuali osservazioni sulla Campogalliano-Sassuolo sono scaduti lo scorso 11 febbraio, 169 giorni fa". Lo segnala Confindustria ceramica, tornando a pressare il ministero guidato da Danilo Toninelli a proposito della bretella modenese già rilanciata dalla Regione. 

La società Autocs, concessionaria per la costruzione e la gestione della bretella, ha consegnato il 12 novembre il progetto esecutivo al ministero delle Infrastrutture, che a quel punto avrebbe avuto 90 giorni per segnalare eventuali osservazioni oppure avallare quanto proposto. Ebbene, "a tutt'oggi nulla di tutto questo è avvenuto", lamenta l'associazione dal distretto di Sassuolo. 

E se anche "l'inutile analisi-costi benefici, richiesta ad inizio anno dopo la consegna del progetto esecutivo, ha dato esito positivo a favore della costruzione della strada, come ha ufficializzato lo stesso ministro Toninelli lo scorso 20 marzo", sta di fatto l'ultima firma del ministero per consentire l'accantieramento dei lavori non c'è, conferma Confindustria ceramica. 

Insomma, per gli industriali il caso è grave: "Consideriamo inaccettabile- dice il presidente dell'associazione Giovanni Savorani- che il ministero delle Infrastrutture non rispetti i tempi delle decisioni, generando l'impossibilità di procedere con i lavori, quando questi stessi sono soggetti a penali in caso di ritardo nell'entrata in esercizio dell'opera finita. Inaccettabile è che venga trattato in questo modo l'intero distretto della ceramica che dà lavoro a 25.000 addetti diretti ed altrettanti nell'indotto. Inaccettabili sono i rischi che i cittadini continuano a correre, viaggiando su strade intasate da camion" senza scordare il problema della "qualità dell'aria".

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

Torna su
ModenaToday è in caricamento