Gallerie rinnovate e parcheggio, domani inaugura l'RNord targato Coop

Giovedì 15 settembre l’inaugurazione dei lavori di riqualificazione dell’edificio. Restyling della facciata a nord, su via Canaletto, e nuove attività commerciali. Entro il 2017 recupero di altri 50 alloggi pubblici che saranno accorpati in 30 unità

Il complesso dell’R-Nord, in via Canaletto a Modena si presenta alla città con un aspetto profondamente rinnovato e con nuovi servizi e nuove funzioni che si aggiungono a quelle introdotte nell’edificio in questi anni nell’ambito del progetto di riqualificazione urbanistica e sociale promosso dal Comune. Gli interventi che si inaugurano giovedì 15 settembre, con una festa che inizia alle 15, riguardano soprattutto l’area della Galleria al piano terra, più luminosa, con una nuova pavimentazione e rivestimenti alle pareti rinnovati; ora vi trovano posto anche una parafarmacia, servizi igienici e un punto di ristoro.

E’ stato realizzato anche il restyling della facciata nord, con l’aggiunta di una copertura in listelli effetto legno, e il rinnovo del piazzale del condominio dove sarà possibile ospitare anche iniziative del quartiere. Altri interventi riguardano l’illuminazione a risparmio energetico, l’impiantistica e la videosorveglianza, la scala di sicurezza a servizio della palestra, la compartimentazione dei posti auto e degli ingressi condominiali, mentre è stato realizzato un passaggio pedonale di collegamento tra la galleria e il nuovo parcheggio a servizio dell’edificio di 116 posti auto costruito nello spazio delle ex officine Rizzi da Coop Alleanza 3.0, che ha anche rinnovato l’intero punto vendita a marchio Coop.

Lo stabile di via Attiraglio vede anche la predisposizione dello spazio coworking al primo piano, che verrà allestito entro fine anno con 35 postazioni di lavoro e servizi per professionisti, imprenditori, ricercatori, studenti e makers esterni, l’ampliamento della foresteria universitaria con la riqualificazione di quattro appartamenti e la sistemazione di uno spazio destinato a servizi di cohousing per il condominio al secondo piano. Ed entro il 2017 sarà completata la ristrutturazione di altri 50 alloggi pubblici, che saranno accorpati in 30 unità, riducendo ulteriormente il carico abitativo del comparto. In programma anche il trasferimento, in accordo con l’Asl, del servizio di Medicina dello sport.

Dall’inizio del percorso di riqualificazione, avviato da tempo con l’obiettivo di migliorare la vivibilità dal punto di vista urbanistico e sociale del complesso, con un investimento complessivo di oltre 20 milioni di euro, gli enti pubblici sono arrivati oggi a detenere più del 50 per cento della proprietà nei due condomini e hanno insediato importanti funzioni e attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento