Modena Park riaccende le tensioni sindacali nella Polizia Municipale

Vasco divide anche i vigili. La Uil preannuncia lo stato di agitazione, gli altri sindacati minimizzano ma chiedono particolare attenzione al "benessere" degli agenti durante i massacranti turni del concertone

Sindacati della Polizia Municipale in pressing sul Comune di Modena, in merito ai servizi da prestare nei giorni del concerto di Vasco Rossi. Se la sola Uil-Fpl sabato ha preannunciato lo stato di agitazione perchè, dice, "nessuno sa ancora come verranno pagati i servizi" legati alla 'macchinà del concerto, gli altri sindacati (Fp-Cgil, Cisl-Fp, Csa e Sulpl) ritengono "indispensabile proseguire il confronto, contrariamente ad altre sigle sindacali, al fine di poter condividere con l'amministrazione tutte le misure necessarie". E questo, precisano confederali e autonomi in una nota congiunta dopo un incontro questa mattina in municipio, "per fare in modo che questo importante evento riesca al meglio, in un clima il piu' disteso e sereno possibile, prestando allo stesso tempo la massima attenzione agli aspetti organizzativi a cui saranno chiamati i lavoratori del comune di Modena". 

Il confronto sui servizi per Modena Park e dintorni continuerà nei prossimi giorni, dicono dunque i sindacati, per "arrivare ad un verbale di accordo sull'impatto che queste attività avranno sul fondo delle risorse decentrate dei lavoratori del Comune". Allo stesso tempo, "si è convenuto sulla necessità di dare attenzione agli aspetti del benessere organizzativo dei lavoratori e al loro recupero psicofisico". 

Tra l'altro, alla riunione di oggi sono state accolte dal Comune diverse soluzioni organizzative proposte dalla Rsu e dai sindacati nelle scorse settimane, a cominciare "dall'attenzione alla sicurezza sul lavoro", vista l'intensità dei turni a cui saranno sottoposti gli operatori, senza dimenticare "il rispetto della normativa e del contratto nazionale in materia di orario di lavoro". In particolare, è stato stabilito per gli agenti della Municipale, esposti a turni diurni e notturni, "un meccanismo di approvvigionamento di acqua fresca, viste le temperature del periodo", ed è inoltre in corso una formazione specifica sulla gestione dell'evento musicale.

In Prefettura si è quindi svolto un tavolo di conciliazione con Uil-Fpl, durante il quale è stato chiesto di rimandare le questioni ad una data successiva al concerto di Vasco Rossi. Dopo un conblulto, tuttavia, i rappresentanti del sindacato hanno deciso di confermare lo stato di agitazione. 

Saranno oltre 350, di cui circa 200 provenienti da altre città, gli operatori della Polizia municipale impegnati in occasione del concerto di sabato 1 luglio, con turni straordinari (ma mai superiori alle 11 ore) che inizieranno dal tardo pomeriggio di venerdì 30 giugno. A questi si aggiungono, tra gli altri, diverse decine di tecnici comunali dei Lavori pubblici, operatori dei Servizi sociali e tecnici informatici del Ced portando il totale del personale comunale a superare quota 400.

(DIRE)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non pagano il pranzo e al matrimonio arrivano i Carabinieri: "Le buste non bastano"

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Podista investito e ucciso, tragedia alla periferia di Carpi

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento