Capannoni abbandonati sprofondano nel degrado, Lega all'attacco

Il Carroccio di Modena denuncia la situazione negli stabili all'incrocio tra via Emilia Ovest e via Cabassi: "Una discarica a cielo aperto. La proprietà privata non sia una scusa, Muzzarelli intervenga"

La Lega Nord di Modena, tramite il responsabile provinciale sicurezza e immigrazione Mario Enrico Rossi Barattini, interviene con una nota per denunciare il forte degrado presente sul tratto di Via Emilia Ovest limitrofo al cavalcavia. "Dopo numerose segnalazioni pervenute dai cittadini -tuona Rossi Barattini- ci sentiamo di intervenire per denunciare una gravosa situazione di incuria a cui il Sindaco non sembra dare risposte".

Il riferimento è all'area che si trova in all'incrocio con Via Sandro Cabassi e lungo il tratto di via Emilia che costeggia il cavalcavia: fabbriche ora abbandonate che nel corso degli anni hanno ospitato svariate attività commerciali, ultima in ordine di tempo quella che si occupava di arredamento e oggettistica in stiel orientale 

In particolare la spazzatura, con conseguente richiamo di topi e odori fastidiosi, dilaga all'interno di uno stabile e, in parte, anche attorno alla sua recinzione, per non parlare dei murales che sovrastano le strutture – Fermandoci a parlare con dei passanti ci siamo sentiti dire che "la situazione verte in questo indecoroso stato da ormai tanto tempo, spazzatura e spaccio regnano, ma qui nessuno fa niente e si fa finta che il problema non esista. Forse quando la spazzatura sovrasterà le strutture abbandonate allora magari si decideranno a garantire per lo meno lo sgombero dei rifiuti".

La Lega si rivolge quindi direttamente a Gian Carlo Muzzarelli: "La scusa della proprietà privata degli edifici non regge: il Sindaco Muzzarelli deve assolutamente intervenire e aprire un canale di dialogo con i proprietari per garantire, nel frattempo, almeno la messa in sicurezza dal punto di vista igienico sanitario. Non possiamo essere noi dall'opposizione a segnalare questi problemi, dovrebbe essere il Sindaco ad ascoltare i suoi cittadini -  - conclude Rossi Barattini - ma come ormai sappiamo la sicurezza e il contrasto al degrado non sono obiettivi presenti nell'agenda della Giunta cittadina e tantomeno nel Pd".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Licenziati due dipendenti della Polcart, i colleghi minacciano lo sciopero

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento