Salvini a Modena: "Il 26 Maggio dopo 74 anni vinciamo noi e Bonaccini prepari con gli scatoloni"

Una Piazza Matteotti piena oggi pomeriggio per ascoltare il discorsi di Matteo Salvini, che ha rilanciato i temi nazionali della Lega, ma anche invitato i presenti a sostenere alle Comunali il candidato modenese Stefano Prampolini

Non era mai successo che un esponente di centrodestra avesse radunato tanti simpatizzanti a Modena. In piazza Matteotti saranno stati più di 800 i presenti all'appuntamento tra i più importanti, se non il più importante, per il centrodestra modenese che candida Stefano Prampolini come sindaco di Modena. Mancano ancora 23 giorni alle elezioni eppure questo evento ha segnato un prima e dopo il comizio di Salvini, dando opportunitòà al centrodestra di contarsi e alla Lega di sottolineare il proprio ruolo dominante all'interno della coalizione.

Una celebrazione che ha visto sul palco i candidati della Lega sia al Consiglio Comunale di Modena sia ai Comuni della Provincia. A presentare questa giornata è stato Luca Bagnoli segretario modenese del Carroccio che ha presentato il candidato sindaco di Modena, Stefano Prampolini. Dopo una veloce presentazione della propria storia e dell'essere "Made in Modena al 100%", Prampolini ha spiegato alla piazza il programma che se vincerà ha intenzione di portare avanti nei prossimi 5 anni.

Il video dell'intervento di Salvini dal palco di piazza Matteotti

Matteo Salvini ha argomento per 45 minuti un discorso più improntato sull'aspetto elettorale, come ci si aspettava, piuttosto che istituzionale da Ministro degli Interni, tuttavia ai temi più "tradizionali" della comunicazione "salviniana" si sono aggunte le elezioni locali. "Non ho mai visto a Modena una piazza così gremita e per me è molto importante dato che la mia nonna era di Modena" dice Salvini irrompendo sul palco con la folla che lo attende entusiasta, poi passa a parlare di elezioni locali : "Abbiamo una grande squadra pronta a vincere ma il 26 Maggio dovete sostenerla. Dopo 74 anni di governo dei rossi, questa non sarà più una terra rossa, ma il momento di vincere è adesso. E non vogliamo fermarci qui perché sappia Bonaccini che le elezioni regionali si avvicinano e anche lui deve essere pronto a preparare gli scatoloni."

Al centro rimangono tuttavia i temi nazionali più caldi, dall'immigrazione all'Europa, con però un focus particolare sulle tasse. "Dobbiamo essere come in Ungheria - ha spiegato il Ministro degli Interni - le tasse devono essere abbassate. Con la Flat Tax alle partite Iva sotto i 65 mila euro lordi abbiamo garantito una tassazione al 15%, ma dal prossimo Consiglio dei Ministri vogliamo allargare questa tassazione a sempre più persone, per poi estenderla a tutti. Perché il ladro tra l'imprenditore tassato al 50%, al 60% o persino al 70% e lo Stato non è sempre l'imprenditore", per poi concludere con una delle promesse fiscali più tradizionali: "Vi prometto che toglieremo il prima possibile gli studi di settore."

Salvini è riuscito a cogliere l'attenzione della piazza per molto molto tempo, senza venir meno a battute sui "compagni", così come li ha descritti lui, che manifestavano nella piazza affianco: "Chiedo al nostro candidato sindaco di prendere iban, nome, cognome e codice fiscale di tutti quelli che manifestano oggi dicendo che sono razzista, fascista, brutto e cattivo, così da spedire da loro i clandestini, perché io non consentirò a nessuno di poter entrare in Italia senza merito."

Contestazione in piazza, fischie e "Bella ciao" - IL VIDEO

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Persona muore bruciata all'interno di un'auto, giallo alla periferia di Modena

  • Scontro sulla Nazionale per Carpi, morto un automobilista

  • Da Milano a Modena per salvare una vita, un organo scortato dalla Municipale

  • Travolta lungo via Giardini, grave una 52enne soccorsa dall'eliambulanza

Torna su
ModenaToday è in caricamento