Elezioni Modena, la Lega Nord vede il bicchiere mezzo pieno

Il candidato sindaco Stefano Bellei: "Siamo molto soddisfatti per il risultato conseguito a Modena. Potevamo sperare in qualcosa di più? Certo, ma potevamo anche temere molto meno"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

A mente fredda possiamo definirci molto soddisfatti del risultato ottenuto alle elezioni comunali di Modena. Certo, speravamo in qualcosa di più, ma temevamo molto meno. L’obiettivo, che era quello di marcare una forte inversione di tendenza rispetto alle politiche, è stato pienamente centrato. La rinascita non è più una speranza ma è un dato acquisito. I tremila voti ottenuti in Comune sono una base solida su cui far crescere il progetto di rilancio della città che i modenesi chiedono e che noi abbiamo ben chiaro in testa.

Bisogna inoltre tener presente che questo risultato non era scontato. La Lega Nord ha impostato la campagna elettorale avendo come obiettivo un successo nel voto per il Parlamento Europeo. Per questa ragione sono stati privilegiati temi e argomenti di carattere nazionale, abbastanza atipici per il nostro Movimento, che avrebbero potuto disorientare un elettorato più abituato al padanismo. I programmi locali ne hanno inevitabilmente sofferto e sono stati sostanzialmente oscurati dalla campagna elettorale per le Europee. Alla fine però lo zoccolo duro ha perfettamente capito la necessità di combattere una battaglia forte per cambiare l’Europa, e non ha fatto mancare il suo apporto. A questo zoccolo duro si sono poi aggiunti molti nuovi elettori, che ci hanno permesso di ottenere un risultato nazionale oltre le più rosee previsioni.

A Modena la Lega è in ottima salute. I militanti hanno lavorato uniti e con entusiasmo, e il loro impegno è stato premiato. Molti leghisti che si erano allontanati si sono riavvicinati. E lo stesso hanno fatto molti elettori. Ora possiamo guardare al futuro con ottimismo, pronti a raccogliere e a dare rappresentanza a quell’elettorato che oggi si è fatto sedurre dalle parole di Renzi ma che domani rimarrà ovviamente deluso.

Torna su
ModenaToday è in caricamento