giovedì, 30 ottobre 19℃

Comunicato stampa

Festa Provinciale Pd 2012: ecco "Ricostruiamo l'Emilia"

Comunicato -  
Redazione 18 agosto 2012

“Se sapremo dimostrare che si può fare qui in Emilia, che dopo la distruzione si può ricostruire bene e meglio di prima, allora sarà un messaggio di fiducia per tutto il Paese. L’Emilia e la sua ricostruzione possono rappresentare una metafora della rinascita dell’Italia”: nelle parole del segretario provinciale del Pd Davide Baruffi le ragioni della scelta di dedicare la Festa provinciale del Partito democratico (a Ponte Alto, dal 23 agosto al 17 settembre) non alle macerie lasciate dal terremoto, ma alla voglia e alla capacità di una comunità di saper ripartire.

“Ricostruiamo l’Emilia - l’Italia che funziona”: è il titolo scelto per l’edizione 2012 della Festa del Pd, una Festa che, quest’anno, più che mai ambisce ad essere, semplicemente, la Festa dei modenesi. Sobria, impegnata, vera. Sobria perché in tempo di crisi anche la politica deve dare l’esempio: niente fuochi artificiali, ma spazio alle band locali per l’inaugurazione, acqua del sindaco in molti ristoranti, si può cenare con una piadina e una bibita a meno di 5 euro a testa. Impegnata perché la raccolta fondi a favore delle zone colpite dal terremoto continua: saranno destinate a questa causa le offerte agli ingressi della Festa, i risparmi ottenuti dalla scelta di adottare un “coperto” più sobrio, i proventi di alcuni spettacoli. Vera perché la Festa provinciale significa, ancora e soprattutto, lavoro volontario di chi crede in una politica al servizio della gente, dei suoi bisogni, dei suoi diritti e dei suoi doveri.

In programma iniziative politiche sui temi di più stretta attualità, ma con un occhio sempre rivolto alle necessità dei territori impegnati nella ricostruzione; una mostra dedicata al racconto del sisma che vede, per la prima volta, lo sforzo congiunto delle principali testate giornalistiche della carta stampata, tv e radio locali; 17 ristoranti e 9 tra punti ristoro e bar; 23 spettacoli serali programmati all’Arena sul lago; un ciclo organico di incontri culturali, reading, documentari e spettacoli teatrali all’inedito spazio Ricostituente; un’area gioco, sport e divertimento, completamente gratuita, dedicata ai bambini e ragazzi da 0 a 14 anni. E ancora la libreria, con un annesso spazio di presentazione libri; “Facciamolo insieme”, incontri di aggiornamento programmatico del Pd modenese; i classici “Diari di viaggio”, “El baile” e “La Balera”; lo “Spazio Resistenza Giovani democratici/Arci”.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday