Fondi per i gruppi consiliari, distribuite le risorse in Piazza Grande

Approvata la delibera che assegna il secondo stralcio di 29 mila euro per l’anno in corso e lo stanziamento di 49 mila 800 euro per l’attività istituzionale del 2020

Gli otto gruppi consiliari del Consiglio comunale di Modena riceveranno complessivamente per il loro funzionamento un contributo di 29 mila 50 euro per i sette mesi di attività del 2019, calcolati dal momento delle elezioni, e 49 mila 800 euro per il 2020. Il Consiglio comunale, infatti, ha approvato all’unanimità, nella seduta di oggi, giovedì 10 ottobre, la delibera che assegna le risorse finanziarie per l’attività istituzionale dei gruppi consiliari, illustrata in aula dal presidente del Consiglio Fabio Poggi.

I fondi possono essere utilizzati esclusivamente per le spese riconducibili alle attività dei gruppi, opportunamente rendicontate, secondo quanto previsto dalla “Disciplina dell’utilizzo delle risorse finanziarie da parte dei gruppi consiliari e procedura di attribuzione dei fondi, per il secondo stralcio del 2019 e per il 2020, approvata insieme alla delibera.

In particolare, sono indicate a titolo esemplificativo le spese per la promozione istituzionale del gruppo e per il suo funzionamento; quelle per attività di aggiornamento, studio e documentazione; quelle per la partecipazione a iniziative connesse al ruolo istituzionale del gruppo e quelle per la comunicazione.

Per quanto riguarda il secondo stralcio del 2019, la cifra complessiva, pari ai sette dodicesimi del totale stanziato per l’intero anno, viene divisa assegnando a ciascun gruppo una quota fissa di 1.815,63 euro (per un totale di 14.525 euro) e una quota per ciascun consigliere di 453,91 euro, calcolata suddividendo in 32 la somma rimanente di 14.525 euro.

Con la nuova composizione del Consiglio comunale come risultata dalle elezioni amministrative, quindi, per la parte restante del 2019 il gruppo del Partito democratico, con 15 consiglieri, avrà a disposizione 8.624,12 euro; Lega Modena, con sette consiglieri, 4.993 euro; Movimento 5 stelle e Sinistra Unita Modena, entrambi con tre consiglieri, 3.177,36 euro ciascuno. I gruppi di Forza Italia, Verdi, Modena solidale, Fratelli d’Italia-Popolo della famiglia, che hanno un solo consigliere, avranno a disposizione 2.269,54 euro ciascuno.  

Per il 2020, la quota fissa assegnata a ognuno degli otto gruppi consiliari è pari a 3.112,50 euro (per un totale di 24.900 euro). La quota per ciascun consigliere, calcolata suddividendo per 12 la cifra restante di 24.900 euro, ammonta a 778,13 euro. Il gruppo del Pd avrà quindi a disposizione 14.784,38 euro; Lega Modena 8.559,38 euro; Movimento 5 stelle e Sinistra Unita Modena 5.446,88 euro ciascuno. I gruppi di Forza Italia, Verdi, Modena solidale e Fratelli d’Italia-Popolo della famiglia potranno usufruire di 3.890,63 euro ciascuno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non pagano il pranzo e al matrimonio arrivano i Carabinieri: "Le buste non bastano"

  • Podista investito e ucciso, tragedia alla periferia di Carpi

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Scontro sulla rotatoria di strada Gherbella, due feriti e traffico a rilento

  • Ruba un telefono e lo nasconde nelle mutande, arrestato al GrandEmilia

Torna su
ModenaToday è in caricamento