Proposta di legge sul reato di disturbo venatorio, Forza Italia: "Fermare gli atti vandalici"

"Stop a vandalismi e aggressioni da parte di rappresentanti di sedicenti associazioni ambientaliste contro i cacciatori". A intervenire in questo senso con una interrogazione ad hoc è il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli.  "Ogni anno le associazioni ambientaliste e non solo si scagliano con metodi più o meno civili, contro i cacciatori e contro tutto quello che riguarda il mondo venatorio - afferma Andrea Galli -. Ricordo che la caccia è regolamentata da un calendario e modalità bene definite e infatti questi atti vandalici sono spesso messi in campo da associazioni che hanno sempre più assunto la connotazione di ecoterroristi come ad esempio l'Animal Liberation Front". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non solo: nelle precedenti stagioni venatorie si sono verificate anche decine di aggressioni fisiche ai danni dei cacciatori ad opera di gruppi organizzati composti da 5-10 individui spesso a volto coperto, azioni alle quali si aggiungono atti intimidatori con bombolette spray e contro le auto dei cacciatori stessi. Federcaccia e Enalcaccia hanno denunciato incisioni alle portiere, tagli alle gomme e specchietti rotti - chiude Andrea Galli. "Chiediamo quindi alla Regione quali iniziative intende mettere in campo per tutelare una attività da essa stessa regolamentata e se intende sollecitare la ripresa della discussione in Parlamento della proposta di legge che prevede l'introduzione del reato di disturbo venatorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • Coronavirus, 13 nuovi positivi asintomatici in Regione. Undici i decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento