Impianto biomasse. CNA: "Localizzazione penalizzante per cittadini e imprese"

CNA contraria alla localizzazione dell'impianto a biomasse: "Troppo invasivo, penalizzante per cittadini e imprese"

CNA contraria alla localizzazione scelta per il nuovo impianto a biomasse: “Non siamo certo contro la realizzazione di infrastrutture produttive, ma siamo quanto meno perplessi sulla possibilità che nell’area ex Karmer venga realizzato un impianto a biomasse di portata così rilevante come abbiamo avuto modo di apprendere dalla stampa. E non tanto per le dimensioni in sé, quanto per i rischi di vivibilità che un simile progetto comporta per le vicine, troppo vicine Concordia e San Possidonio”.

L'IMPIANTO DI CONCORDIA

Le dichiarazioni di CNA, fanno riferimento agli effetti della realizzazione di un simile impianto: “Inquinamento, esalazioni – continua la nota dell’Associazione - incideranno sulla vita della comunità. Ad esempio, determineranno una perdita di valore delle abitazioni, dei capannoni, dei laboratori artigiani. Senza contare che il conferimento dei prodotti da avviare al compostaggio determinerà un aumento di traffico notevole su strade già oggi obsolete, sia in termini di dimensioni che di manutenzione, come la Provinciale 8, nei cui pressi sorgerebbe l’impianto. E senza contare che oggi a Concordia non c’è una tangenziale: tutti i mezzi che debbono attraversare il paese devono passare dal centro e su un ponte di fine ‘800, considerazione che non ha bisogno di altre spiegazioni”.

Alla luce di queste considerazioni CNA chiede l’organizzazione di un confronto pubblico nel quale il progetto venga dettagliamente illustrato, comprese eventuali opere compensative. “In tutti i casi – conclude l’Associazione – crediamo opportuno prendere in considerazione siti diversi per questo insediamento, le cui dimensioni rischiano davvero di avere un impatto troppo invasivo su Concordia e San Possidonio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

Torna su
ModenaToday è in caricamento