Incontro con i parlamentari in Provincia: "Grandi opere decisive, ammodernare la viabilità"

Per rilanciare la competitività dei territori come quello modenese le nuove grandi opere viarie sono indispensabili. E' quanto emerso nel corso dell'incontro tra il presidente della Provincia Gian Domenico Tomei con i parlamentari e consiglieri regionali modenesi che si è svolto lunedì 11 marzo nella sede dell'ente.

Hanno partecipato i parlamentari Guglielmo Golinelli, Beatrice Lorenzin, Edoardo Patriarca e Giuditta Pini, oltre ai consiglieri regionali Giuseppe Boschini, Luciana Serri,  Enrico Campedelli, Luca Sabattini e Andrea Galli.

«Le grandi opere, come la Cispadana e la bretella Campogalliano-Sassuolo - ha affermato Tomei - sono fondamentali e rappresentano una priorità per rilanciare i territori e la ripresa invertendo questa difficile fase di recessione. Questi interventi favoriranno la competitività, snellendo i collegamenti, insieme all'ammodernamento della viabilità ordinaria, a partire dalle arterie come la statale 12 e la via Emilia gestite da Anas. Noi come Provincia ci impegniamo a completare la Pedemontana».

Nel corso dell'incontro Golinelli, ribadendo la necessità di realizzare le grandi opere, ha sottolineato  che «sulla bretella troveremo un soluzione, mentre la Cispadana è di competenza esclusiva della Regione; su quest'opera, come su altre attese da tempo, non si può incolpare questo Governo», mentre Patriarca ha definito il tema delle grandi opere «cruciale per la competitività dei territori e di tutto il paese in questa fase difficile».

Anche Lorenzin ha giudicato «grave una politica che impedisce la connessione dei territori dal resto d'Europa. Sulla logistica l'Italia non ha una strategia e sulle opere attese da tempo nel territorio modenese potremmo anche coordinarci come parlamentari per svolgere un'azione comune, anche sull'Anas, per sollecitare gli interventi», una proposta condivisa da Giuditta Pini che ha parlato della necessità di «sostenere il territorio tutti insieme in questa difficile fase economica», dal consigliere  Boschini che ha evidenziato il tema fondamentale non ancora risolto della concessione dell'Autobrennero, e Serri che ha posto il tema della necessità di ammodernare la viabilità dell'Appennino. 
Sulla Cispadana il consigliere Galli ha affermato che «è troppo facile incolpare il Governo quando invece per 15 anni non si è fatto nulla perdendo posti di lavoro e capacità competitiva», mentre Campedelli ha ribadito l'importanza della bretella per la competitività del distretto ceramico.

Nel corso dell'incontro si è parlato anche di edilizia scolastica con Tomei che ha posto il problema delle risorse per garantire l'ammodernamento e la messa in sicurezza degli edifici e gli spazi per far fronte all'aumento costante degli iscritti alle scuole superiori, oltre ai tema della sicurezza dei ponti, sul quale la Provincia ha presentato al Governo un piano di intervento su 30 ponti con un costo di 18 milioni di euro in attesa di finanziamento.

Potrebbe interessarti

  • Le sagre di Giugno da non perdere a Modena e provincia

  • Estate 2019: piscine a Modena con orari e programmi

  • Il riso: proprietà, benefici e correlazione con l’obesità

  • Rubata o smarrita la tessera sanitaria? Come richiedere duplicato a Modena

I più letti della settimana

  • Persona investita e uccisa dal treno, circolazione sospesa tra Modena e Baggiovara

  • Esce all'alba per andare a scuola da solo, bimbo di 6 anni rintracciato in Tangenziale

  • Inchiesta Veleno, "Sappiamo dov'è nostra figlia, vogliamo rivederla"

  • Grandine e vento si abbattono su Campogalliano, allagamenti e strade chiuse

  • Via Taglio, aggredisce e ferisce con un coltello un giovane per una sigaretta

  • Elezioni Mirandola, Alberto Greco conquista una storica vittoria per il centrodestra

Torna su
ModenaToday è in caricamento