Marito candidato con la Lega, Kyenge: "Presto in tribunale per la fine del matrimonio"

Le dichiarazioni di Domenico Grispino circa la sua discesa in campo danno il "la" all'eurodeputata per chiarire i termini della loro relazione, ormai giunta al capolinea

L'intervista a Radio 24 rilasciata ieri da suo Marito, Domenico Grispino, non lascia impassibile l'on. Cecile Kyenge, che interviene con una nota ufficiale dall'ufficio stampa del Partito Democratico per mettere "i puntini sulle i" circa l'intera vicenda, che da tempo vede i due coniugi contrapporsi mediaticamente su vicende personali e politiche.

“Sento il dovere di rispondere a tante amiche, a tanti amici, ai miei sostenitori e ai giornalisti che in queste ore chiedono informazioni riguardo la candidatura annunciata di mio marito nelle file della Lega al Comune di Castelfranco Emilia. Ho sentito anch’io la sua intervista, ribadisco e tutelo la sua libertà di candidarsi con chi desidera – una libertà che è garantita dalla nostra Costituzione italiana", spiega l'ex ministro e oggi eurodeputata. 

"Comprendo lo sgomento di tutti - compreso quello dei militanti della stessa Lega - ma per quanto mi riguarda è proprio il caso di dire che non c’è nessuna novità rilevante, essendo questo l’ennesimo e forse neanche l’ultimo episodio di una vicenda il cui copione è già scritto e anche noto. Dico che non c’è nessuna novità, salvo il fatto che si stia finalmente avvicinando la data dell’udienza davanti al giudice per la fine del nostro matrimonio; udienza da me richiesta ormai mesi addietro. Ho cosi cercato da tempo di mettere un punto finale all’episodica ed indecorosa esibizione delle questioni familiari, e posso capire le fibrillazioni della vigilia dell’udienza stessa".

Una triste notizia, dunque, sul piano della relazione della coppia residente a Gaggio. L'on Kyenge aggiunge: "Le questioni politiche che mi vedono impegnata da anni, e nelle quali intende legittimamente impegnarsi pure mio marito, devono essere tenute al di fuori della cerchia familiare. Questo succede in tutte le famiglie che si impegnano nella cosa pubblica con etica e rispetto. Lo pretendo in primis per il rispetto delle nostre figlie e dei nostri rispettivi cari".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Mi scappa da ridere

Notizie di oggi

  • Attualità

    Festa della Liberazione in piazza Grande: "Conoscere la storia è il punto di partenza"

  • Cronaca

    In manette per minacce e lesioni ai poliziotti: evade e viene arrestato poche ore dopo

  • Cronaca

    Schianto fatale sulla via Emilia, muore in ospedale un 19enne

  • Attualità

    Leucemia infantile, uno studio Unimore rivela le connessioni con l'inquinamento

I più letti della settimana

  • Truffe. Finto operatore BPER svuota il conto corrente di un cliente

  • Va a prendere il figlio fermato per guida in stato di ebbrezza, ma viene multata per mancata revisione

  • Tamponamento a catena sulla A23, muore una donna modenese

  • Donna di 36 anni ferita con numerosi fendenti, fermato il fratello per tentato omicidio

  • "Mangiatoia finita", Salvini commenta il fallimento del bando per i richiedenti asilo

  • Carpi. Pedone travolto e ucciso da un furgone in via Marx

Torna su
ModenaToday è in caricamento