M5S contro Bretella Campogalliano-Sassuolo: "Investiamo nella manutenzione. No opere inutili"

Il Movimento 5 Stelle boccia l'idea di una Bretella Campogalliano-Sassuolo: "Bisognerebbe prima investire nella manutenzione stradale"

“Gli automobilisti, buona parte pendolari, che percorrono quotidianamente la bretella Modena - Sassuolo sono ormai abituati: alla fine dell’inverno, ogni anno, si aprono voragini nel manto stradale che mettono a serio rischio la loro incolumità”. Lo dichiarano i candidati M5S Michele Dell’Orco, Claudio Brandoli ed Enrica Toce commentando gli incidenti e i problemi di viabilità avvenuti in questi giorni sulla strada statale Modena Sassuolo anche a causa del manto stradale scivoloso e delle buche che si sono aperte con le piogge.

Sono anni che il MoVimento 5 Stelle e molti cittadini denunciano e chiedono conto all’Anas, responsabile dei tratti incriminati. Anche quest’anno -aggiungono in tono amaro i candidati – siamo certi riceveremo le solite rassicurazioni, ci diranno che in agosto verrà rifatto il manto stradale, che questa volta verrà realizzato con asfalto drenante e che sarà l’ultima volta che si manifesterà il problema. Poi il prossimo anno a fine inverno saremo da capo. Gli utenti si troveranno quindi come al solito a percorrere per quasi 6 mesi una strada in condizioni al limite della sicurezza, certi che questo causerà, nella migliore delle ipotesi, inevitabili danni alle sospensioni delle loro auto e allungherà i tempi di percorrenza quotidiani”.

La risposta della politica locale e del PD a tutto questo è la più aberrante – sostengono i pentastellati-  incapace di gestire la manutenzione di un asse viario ne vuole costruire in secondo, con un esborso di stimato di 234 milioni di euro (come sempre accade, poi a consuntivo costerà probabilmente almeno il doppio), che passi in area umida di interesse naturalistico con evidente degrado del territorio. Immaginiamo quale possa essere il risultato, non son capaci e dicono di non aver soldi per fare manutenzione a una strada, figuriamoci a due”. 

“Il MoVimento 5 Stelle – concludono i candidati M5S- chiede da anni l’abbandono del progetto e che i fondi previsti vengano utilizzati per un piano di manutenzione straordinaria vero ed efficace sull’attuale asse viario, il completamento e alla messa in funzione dello scalo di Marzaglia, costruito e inutilizzato da anni e il potenziamento della linea ferroviaria Modena - Sassuolo. Bonaccini, Del Rio e Muzzarelli in tutta risposta continuano nel loro programma in cui l’inutile opera viene definita d’interesse strategico nazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Il Panaro raggiunge livelli ciritici, chiude via Emilia. La situazione della viabilità

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento