Comizio di Salvini, anche la Cgil in piazza con un presidio "democratico, antirazzista e antifascista"

Non solo gli anarchici: anche il sindacato, insieme ad Anpi e Arci, protesta contro la presenza del Ministro dell'Interno dando appuntamento in piazza Mazzini in concomitanza con la manifestazione leghista in piazza Matteotti

La Cgil di Modena promuove per venerdì 3 maggio un “presidio democratico, antifascista e antirazzista” in piazza Mazzini dalle ore 14 alle 16. L’iniziativa del sindacato è una risposta al comizio che il segretario della Lega Matteo Salvini terrà lo stesso pomeriggio in città, nella vicina piazza Matteotti. Una mbilitazione che si aggiunge per altro a quella dei gruppi anarchici convocata in piazza Pomposa, contribuendo a rendere a dir poco movimentato il pomeriggio di venerdì.

La Cgil vuole manifestare "il proprio dissenso politico contro le politiche discriminatorie e razziste del ministro dell’Interno sulla gestione dell’immigrazione e sull’attacco alle politiche di accoglienza e integrazione che hanno fatto di Modena un modello virtuoso a livello nazionale. Il Decreto Sicurezza cancella il sistema di integrazione dei migranti a cominciare dai tagli previsti per i bandi della gestione dell’accoglienza che anche a Modena ha reso recentemente impossibile l’affidamento della gestione stessa". 

La contrarietà della Cgil è anche "su politiche che Salvini incarna come la cosiddetta flat-tax, che se estesa e ampliata come vorrebbe il leader della Lega, sarebbe una misura fortemente ingiusta socialmente perché non terrebbe conto del principio costituzionale della progressività delle imposte. Inoltre, potrebbe a mettere a repentaglio la tenuta del sistema di welfare universalistico del nostro Paese". 

Inoltre, la Cgil rileva con preoccupazione che "sono sempre più forti e frequenti i segnali di una nuova diffusione di sentimenti, comportamenti e manifestazioni di stampo fascista e razzista nel Paese e anche a Modena, da cui il ministro dell’Interno non si dissocia mai apertamente, e non reprime adeguatamente come invece previsto dalle leggi. Anzi gli slogan della Lega contro gli immigrati e volti sempre ad individuare nemici del popolo italiano, rischiano di legittimare culturalmente e politicamente questi gruppi di stampo fascista".

Aderiscono al presidio anche altre associazioni Anpi, Arci, Unione degli Universitari-Udu, Rete degli Studenti Medi, Rete degli Universitari, che invitano tutti i partecipanti ad indossare un capo di abbigliamento rosso. Nel corso del pomeriggio odierno sono state comunicate le adesioni anche del Partito Democratico, di Articolo UNO e della lista Modena Volta Pagina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Turista multato per l'accesso in Ztl, arriva alla Municipale un assegno dalle Hawaii

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Caduta sulla rotonda di Vaciglio, grave un cicloamatore

Torna su
ModenaToday è in caricamento