Una proposta di sostegno alla maternità scatena la protesta in difesa della Legge 194

Oggi in Consiglio Comunale striscione, manifesti e donne vestite come ancelle per rivendicare il diritto all'interruzione di gravidanza in risposta ad un ordine del giorno depositato dalla leghista Santoro

"Difendiamo la legge 194". Si riempie di pubblico e si anima stasera la sala del Consiglio comunale di Modena. Tiene banco un presidio di qualche decina di persone, che si posiziona dietro gli scranni dei consiglieri: spuntano striscioni e cartelli, mentre diverse donne arrivano vestite da ancelle in armonia ai costumi della serie Handmaid's tale, come era già capitato qualche mese fa in Consiglio comunale a Verona durante un dibattito analogo. "Il Consiglio comunale è pacificamente invaso da donne e uomini a difesa della legge 194.

L'occasione è stata la presentazione di un ordine del giorno, depositato a ottobre e discusso oggi, della consigliera della Lega Luigia Santoro, a lungo giovanardiana. L'ordine del giorno di minoranza, letto da Santoro e intitolato "iniziative per la prevenzione dell'aborto e a sostegno della maternità", chiede al sindaco Gian Carlo Muzzarelli e alla sua giunta "iniziative e politiche" a tema, compresa la possibilità di finanziare le associazioni che nel territorio aiutano "le madri in difficoltà che vorrebbero portare avanti la gravidanza".

Qualcosa di simile al 'modello Veronà, dunque, senza però i numeri per essere approvato  sotto la Ghirlandina, dove il colore politico della maggioranza è di tinte opposte. Una bella pagina per la nostra città", ha enfatizzato via Facebook la giunta Muzzarelli, per iniziativa dell'assessore al Lavoro Andrea Bosi, pubblicando foto del presidio.

(fonte DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento