Fast food a Mirandola, ma il Big Mac è indigesto ai grillini

Il Movimento 5 Stelle si oppone all'apertura di un ristorante della nota multinazionale americana: "Problematiche per l'ambiente, l'economia locale e la tutela dei lavoratori"

La mascotte Ronald Mc Donald

La globalizzazione è arrivata nella bassa modenese: venerdì 28 ottobre Mc Donald aprirà il suo fast food a Mirandola sulla strada provinciale 8 in una zona strategica, accanto all'Euronics, a poca distanza dall'IperCoop e non lontano da quello che sarà il casello dell'autostrada Cispadana. Come se non bastasse, adiacente al santuario della grande "M" d'oro, nel 2012 sorgerà un cinema multisala. Tutti contenti? Affatto, il Movimento 5 Stelle locale ha espresso tutta la propria contrarietà per questa ennesima prova di proliferazione del cemento: "Per i nostri amministratori non c'è dubbio - ironizza il portavoce provinciale Raffaele Ganzerli - la risposta alle sempre più imperanti problematiche del lavoro, dell’ambiente e dell’economia locale si chiama McDonald! Questa volta sarà difficile dar loro torto, ma vogliamo ugualmente cimentarci in questa difficile impresa. Per quanto riguarda il lavoro, come ci ricorda Wikipedia, è stata coniata nel mondo anglosassone la definizione McJob che consiste in un'attività sottopagata, senza stimoli, con pochi benefici, che richiede scarse competenze, che è spesso temporanea e offre pochi o nulli benefici e opportunità di promozione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AMBIENTE - Nonostante la nostra provincia vanti una tradizione millenaria nelle carni, gli hamburger del Mc Donald percorreranno migliaia e migliaia di chilometri prima di approdare nello stomaco del cliente mirandolese: "Quanto all’ambiente - prosegue Ganzerli - salta all’occhio un rapporto di Greenpeace nel quale si denuncia il ruolo della multinazionale americana nella distruzione delle foreste pluviali amazzoniche causato dalle monocolture per produrre mangimi. A Mirandola arriveranno panini che hanno fatto quattro volte il giro del mondo: insomma, un bello stimolo per i nostri agricoltori! Che dire, inoltre, delle vettovaglie usa e getta che andranno a formare una montagna di rifiuti indifferenziati? Passeranno notti insonni i nostri assessori che tanto hanno fatto per la raccolta porta a porta? Come scordarsi, poi, dei commercianti del centro? Quando abbasseranno la saracinesca per l’ultima volta potranno allegramente canticchiare lo slogan 'Succede con McDonald'". In conclusione, un'annotazione ironica dal portavoce dei grillini: "Dopo i tagli agli asili finalmente ci sarà un posto dove lasciare i bambini in allegria, con il pagliaccio di Mc Donald al posto della maestra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Ritrova una busta con 1.150 euro e la consegna ai vigili, era l'incasso di un commerciante

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

Torna su
ModenaToday è in caricamento