Mirandola. Sindaco Benatti: "Il risparmio dei botti sia donato al centro Italia"

Si rinnova la proposta che potrebbe fornire un concreto e rilevante aiuto alle popolazioni colpite dai sismi del Centro Italia del 2016: non acquistare botti e petardi e devolvere il denaro così risparmiato a chi vive ancora i drammatici effetti dei terremoti

Dal Sindaco di Mirandola, città terremotata nel 2012, si rinnova la proposta che, se accolta in ambito nazionale, potrebbe fornire un concreto e rilevante aiuto alle popolazioni colpite dai sismi del Centro Italia del 2016: non acquistare botti e petardi e devolvere il denaro così risparmiato a chi vive ancora i drammatici effetti dei terremoti. "A Capodanno – spiega Maino Benatti – ci si può benissimo divertire senza petardi e senza “botti”, che ogni anno rappresentano oltretutto un grave pericolo per la sicurezza e l’incolumità delle persone e degli animali".

L’appello è dunque alla responsabilità dei cittadini ma anche ad un gesto di solidarietà molto importante in questo momento. "Come Comune – conclude il Sindaco Benatti – invitiamo a versare il denaro risparmiato coi “botti” sul conto corrente attivato dalla Provincia di Modena, che ha già ricevuto diverse donazioni del Comune e del territorio". L’Iban è: IT 52 M 02008 12930 000003398693. Come causale va indicata: “Azioni solidarietà terremoto centro Italia del 24 agosto”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

  • Investito da una bicicletta, 46enne muore dopo un giorno in ospedale

Torna su
ModenaToday è in caricamento