Mirandola. Sindaco Benatti: "Il risparmio dei botti sia donato al centro Italia"

Si rinnova la proposta che potrebbe fornire un concreto e rilevante aiuto alle popolazioni colpite dai sismi del Centro Italia del 2016: non acquistare botti e petardi e devolvere il denaro così risparmiato a chi vive ancora i drammatici effetti dei terremoti

Dal Sindaco di Mirandola, città terremotata nel 2012, si rinnova la proposta che, se accolta in ambito nazionale, potrebbe fornire un concreto e rilevante aiuto alle popolazioni colpite dai sismi del Centro Italia del 2016: non acquistare botti e petardi e devolvere il denaro così risparmiato a chi vive ancora i drammatici effetti dei terremoti. "A Capodanno – spiega Maino Benatti – ci si può benissimo divertire senza petardi e senza “botti”, che ogni anno rappresentano oltretutto un grave pericolo per la sicurezza e l’incolumità delle persone e degli animali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’appello è dunque alla responsabilità dei cittadini ma anche ad un gesto di solidarietà molto importante in questo momento. "Come Comune – conclude il Sindaco Benatti – invitiamo a versare il denaro risparmiato coi “botti” sul conto corrente attivato dalla Provincia di Modena, che ha già ricevuto diverse donazioni del Comune e del territorio". L’Iban è: IT 52 M 02008 12930 000003398693. Come causale va indicata: “Azioni solidarietà terremoto centro Italia del 24 agosto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in orspedale

  • Malore durante il bagno, turista modenese perde la vita a Rimini

Torna su
ModenaToday è in caricamento