Mirandola. L'amministrazione: "Serve una linea ferroviaria fino a Modena per favorire il territorio"

L’amministrazione di Mirandola punta il dito su quanto deliberato a gennaio: una nuova linea ferroviaria Modena-Mirandola, un intervento fondamentale per un territorio in una situazione penalizzante

“Un collegamento ferroviario o tramviario Mirandola-Modena da realizzare nel corridoio della preesistente ferrovia ex-SEFTA: indispensabile soluzione ai problemi di congestione del traffico stradale e di sviluppo del territorio.” L’Amministrazione comunale di Mirandola focalizza l’attenzione su quanto deliberato all’unanimità dal Consiglio dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord il 20 gennaio scorso 2020 e passato poi temporaneamente in secondo piano causa l’emergenza da Covid-19.

“Data la delibera, richiediamo a questo punto da parte della Regione Emilia Romagna e dell’Agenzia per la Mobilità di Modena, un’analisi della domanda ed uno studio di fattibilità per il collegamento ferroviario in questione, coinvolgendo anche i Comuni della fascia est della provincia.” Ed in proposito oggi 4 maggio 2020, una lettera dell’Assessore alla Mobilità del Comune di Mirandola, Antonella Canossa è stata inviata a tutti gli amministratori dei Comuni interessati della fascia nord-est della Provincia di Modena, oltre 240 persone destinatarie della lettera.

L’intervento è ritenuto di fondamentale importanza per il potenziamento dell’asse di trasporto e viario nord-sud: oggi in situazione estremamente deficitaria e penalizzante per Mirandola oltre che per i Comuni della bassa modenese, basti pensare alla situazione che riguarda la SS 12. In più, potrebbe rientrare tra gli obiettivi del PRIT (Piano Regionale Integrato dei Trasporti): ovvero la riduzione dei tratti in congestione della rete stradale regionale del 50%, e in quelli del PER (Piano Energetico Regionale) che in uno scenario di previsione, punta entro al 2030, ad un incremento del +50% del trasporto dei passeggeri su rotaia.

“La dismessa ferrovia Modena-Mirandola, quest'ultima oggi "cuore” del Distretto Biomedicale – evidenzia l’Assessore Canossa - fino a quando è stata attiva, aveva le seguenti fermate intermedie: Camurana, Medolla, Cavezzo-Villafranca, S.Prospero-Staggia, Solara-Camposanto, Bomporto-Sorbara, Bastiglia, San Clemente, Albareto, Scalo Nonantolano. Pensiamo oggi cosa rappresenterebbe un tale collegamento per lavoratori e studenti di questi comuni. La soluzione di un collegamento ferroviario/tramviario su quello preesistente che coinvolgerebbe tutti i comuni della fascia nord-est della provincia di Modena, deve pertanto rappresentare (per tutti i comuni coinvolti) un obiettivo di sostenibilità, qualità della vita e sviluppo. A maggior ragione se si guarda alla reale necessità che ha il territorio, legata dalla domanda di trasporto da Mirandola verso il capoluogo Modena e da Modena verso Mirandola. Molti non sanno che ci sono professionisti che rinunciano ad allettanti opportunità lavorative nel polo biomedicale a causa della scarsa accessibilità della nostra zona. È nell’interesse di tutti che l’iniziativa abbia il più ampio sostegno possibile, per questo ho deciso di comunicarlo capillarmente.”

Soluzione questa indicata dall'Amministrazione Mirandolese e poi sostenuta all'unanimità dall'Unione Comuni Modenesi dell'Area Nord, che accantona definitivamente l’idea emersa qualche tempo fa di una tratta ferroviaria Mirandola-Carpi. Un’ipotesi, già di per sé che suscita perplessità, sorta non dietro alla valutazione e quindi di necessità concrete di flussi già esistenti (non si comprende quali dati di domanda di trasporto siano stati utilizzati a supporto). Quanto piuttosto di un’idea futura di trasporto da Mirandola verso Carpi sorta per promuovere l’integrazione sanitaria e di conseguenza il nosocomio presente e quello futuro che si vorrebbe costruire, come strutture di riferimento per l’intera area nord.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

  • Viaggia con la figlia e 32 kg di marijuana in auto, arrestato in A1

Torna su
ModenaToday è in caricamento