Mascherine e guanti, a Castelfranco multa fino a 6mila euro per chi li abbandona per terra 

I dispositivi di protezione usati sono assimilabili a rifiuti urbani pericolosi: il comune del modenese sceglie una linea molto dura

Multe da 600 a 6.000 euro per chi abbandona, gettandoli per terra, guanti e mascherine usate, presidi che, una volta utilizzati, sono assimilabili a rifiuti urbani pericolosi. Questa la decisione presa dal Comune di Castelfranco Emilia che, su input del Sindaco Giovanni Gargano, ha emanato un’apposita ordinanza. Infatti, nonostante le prescrizioni vigenti contro l’abbandono dei rifiuti, le indicazioni sul corretto smaltimento di mascherine e guanti monouso utilizzati per protezione dalla diffusione del contagio da COVID-19, la costante attività di informazione istituzionale, i controlli di polizia messi in atto, si è rilevato che permangono comportamenti personali non rispettosi delle disposizioni concernenti il divieto di abbandonare nell’ambiente mascherine e guanti monouso utilizzati.

Di qui la decisione di adottare questa nuova misura. E’ bene ricordare che la lotta alla pandemia di CODIV -19 richiede l'impiego considerevole di dispositivi monouso utilizzati per proteggersi dal virus (DPI) e che è quindi necessario prestare molta attenzione affinché vengano correttamente utilizzati e smaltiti, per evitare che questi rifiuti vengano dispersi nell’ambiente, causando un danno ambientale e un potenziale rischio per la salute umana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo. Come evidenziato anche nella stessa ordinanza, il corretto smaltimento degli stessi DPI provenienti da utenze domestiche, come indicato dall'Istituto Superiore della Sanità, deve avvenire con le modalità dei rifiuti indifferenziati, avendo cura di avvolgere preventivamente gli stessi in uno o più sacchetti di plastica ben chiusi prima di riporli nel contenitore per il conferimento. Di qui, dunque, la decisione di adottare provvedimenti sanzionatori contro il fenomeno dell’abbandono di questi presidi, anche al fine di consentire alla polizia locale e alle altre forze di polizia sul territorio un’adeguata attività di controllo sul rispetto di tutte le disposizioni in vigore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Perdite dimezzate, Coop Alleanza 3.0 risale e apre 40 punti vendita

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

Torna su
ModenaToday è in caricamento