Quartiere nel degrado, il Comitato Venturina 2 incontra il sindaco Reggianini

Martedì 9 aprile il sindaco del Comune di Castelfranco Emilia Stefano Reggianini ha incontrato, nella Sala Polivalente della Parrocchia di Castelfranco Emilia, i residenti e i lavoratori del quartiere Venturina 2, da poco costituitisi in Comitato. L’incontro pubblico, che ha visto la presenza di oltre un centinaio di cittadini, ha fatto seguito ad una raccolta di 360 firme che lo richiedeva.

I problemi ai quali i cittadini hanno chiesto risposta all'Amministrazione, riguardano diversi aspetti: la viabilità incontrollata, diverse aree edilizie abbandonate e ormai in emergenza sanitaria e sociale, aumento incontrollato del traffico anche pesante, variazione d'uso di edifici non coerenti con la loro ubicazione in zone artigianali, spazi non adeguati e non attrezzati che vengono utilizzati come aree di sosta per spettacoli viaggianti, mancanza di alberature e spazi verdi, telecamere di videosorveglianza, centralina di monitoraggio per fumi e polveri sottili, manutenzione e ampliamento delle piste ciclabili, tutela della sicurezza e dell’armonico svolgimento delle attività artigianali.

Il quartiere, nato urbanisticamente con due zone confinanti a diversa vocazione, una artigianale/industriale, l’altra residenziale, da troppi anni sta subendo "una totale assenza di programmazione degli interventi edilizi e manutentivi, ma, soprattutto sta subendo una sregolata modifica delle destinazioni d’uso dei vari capannoni, senza che per queste nuove attività vengano valutate le necessità primarie, quali ad esempio, parcheggi, viabilità, salubrità e sicurezza", attacca il comitato.

"Il cambio d’uso del capannone ex-Brainox per ricavarne un ipotetico Centro Culturale Islamico, ci trova assolutamente contrari, non in termini ideologici o politici, ma in termini di vivibilità di un quartiere che, prima di avere nuove realtà impattanti sotto diversi punti di vista, necessita di una  rigenerazione, di un riordino e di una riarmonizzazione nei servizi e nell’edilizia - spiega il Comitato, che poi precisa - Il Sindaco ci ha assicurato che non esistono, negli strumenti urbanistici ora vigenti in Comune, norme che consentano l’istituzione del Centro Culturale Islamico in Via dei Falegnami, così come ci ha assicurato che tutte le nostre richieste verranno realizzate, con tempi e modi adeguati. Oggi stesso invieremo una lettera di richiesta alla sua attenzione, nella quale ribadiremo ufficialmente le nostre richieste, poi le riproporremo al Sindaco che verrà eletto nelle prossime tornate elettorali".

I cittadini di Venturina 2 chiosano: "Vigileremo e saremo attori partecipi del nostro futuro, anche e soprattutto con la proposizione di buone pratiche di collaborazione. Incontreremo i nuovi candidati sindaco e, soprattutto, attueremo tutto quanto sarà possibile per avere un quartiere in cui si possa vivere e lavorare bene". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

Torna su
ModenaToday è in caricamento