Un parco pubblico attrezzato accanto alla scuola? I residenti fanno naufragare il progetto

Vicenda davvero particolare quella avvenuta Nonantola, dove i Lions Club stavano raccogliendo fondi per realizzare un'area verde su un terreno di via Grieco. Ma le lamentele dei residenti hanno convinto gli organizzatori ad archiviare il progetto. M5S: "L'amministrazione ci ripensi"

Un parco attrezzato su un terreno incolto, realizzato senza fondi pubblici, accanto ad un polo scolastico e ad un quartiere residenziale è un progetto urbanistico che difficilmente potrebbe incontrare opposizione di alcun genere. Invece. Invece è successo, a Nonantola, nell'area di via Grieco che il Lions Club Castelfranco Emilia e Nonantola aveva individuato per realizzare appunto un'area verde con alberi, panchine e sentieri su una uperfice di circa mezzo ettaro.

L'iniziativa era stata promossa dal club incassando già il supporto della Fondazione C.R. Modena, BPER, Associazione Niente di Nuovo di Nonantola, Associazione La Clessidra di Nonantola, Vivaista Cav.Emilio Giovetti di San Donnino, Garden Vivai Morselli di Medolla e della nota paesaggista Silvia Ghirelli, che aveva firmato i disegni del parco.

Nei giorni scorsi, tuttavia, si è svolto un incontro con diversi residenti del quartiere, insieme al Sindaco di Nonantola Federica Nannetti e all'Assessore ai lavori pubblici, nel quale è emerso un malcontento diffuso, con lamentele da parte dei cittadini. Un atteggiamento che ha lasciato stupiti molti, in primis gli stessi promotori: "Non nascondo la delusione nell’apprendere che il Progetto del Parco non abbia avuto riscontro positivo –  ha spiegato il presidente Gianluca Montefusco - A tutela dell’immagine Lions, considerate le finalità della nostra associazione, comunico la decisione presa insieme al Consiglio Direttivo del Club di ritirare, presso il Comune di Nonantola, la proposta di realizzazione del Parco in via Grieco".

Una situazione davvero singolare, dunque, che è entrata in una fase di stallo. Sull'accaduto è intervenuto anche il gruppo del Movimento 5 Stelle di Nonantola: "Ci sembra veramente assurdo che non si dia luogo a un'opportunità del genere, d'altronde non si trattava mica di impiantare una discarica o un inceneritore, il tutto sarebbe stato realizzato a costo zero, un'opportunità unica per la città di Nonantola e per tutta la comunità. Chiediamo quindi all'Amministrazione Comunale – insistono i pentastellati – di prendere delle decisioni che siano a favore di tutta  la cittadinanza del comune di Nonantola, oltre a riprendere nuovamente i contatti con il Lions Club rimettendo in discussione il progetto di realizzazione del parco". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento