Ricostruzione, dal Pd appello a Lega e 5 Stelle per le misure sul sisma emiliano

Una nota dei segretari e referenti Pd dei comuni del cratere ristretto del terremoto del 2012 invita i colleghi di maggioranza ad prorogare alcune misure nel provvedimento in discussione in Parlamento

In questi giorni ha cominciato il suo iter parlamentare il provvedimento relativo al sisma del Centro Italia, che al momento non contiene alcun accenno alle misure ancora necessarie per il prosieguo della ricostruzione nelle aree del sisma del 2012. “Chiediamo ai parlamentari di Lega e M5s del cratere di mettere in agenda del Governo l’emergenza terremoto in Emilia”: i segretari e i referenti del Pd dei comuni del cratere ristretto dell’area modenese lanciano un appello affinché la nuova maggioranza di governo non dimentichi le questioni ancora aperte per la ricostruzione post-sisma emiliana.

Ecco la dichiarazione firmata dai segretari Dem dei comuni della Bassa modenese: "“Alcuni giorni fa avevamo già chiesto ai tre parlamentari che risiedono nell’area tra Modena e Ferrara che impegni si sarebbero assunti nei confronti dei cittadini terremotati emiliani. Nessuna risposta. Nessuna parola. Nessun impegno. Ebbene, vi ricordiamo che l’emergenza non è finita, nonostante l’assenza di attenzione politica e mediatica nazionale in questi mesi. Certo tanto è stato fatto, ma tanto è ancora da fare! E il Governo e il Parlamento Italiano non possono e non devono distrarsi dall’adottare le misure necessarie per portare a termine la ricostruzione. Una ricostruzione che crediamo abbia ridato speranza e orgoglio all’Italia, una ricostruzione a cui hanno collaborato tutte le parti di una comunità messa già a dura prova dalla grave crisi economica. Cittadini, lavoratori, imprenditori e istituzioni che meritano risposte e impegni precisi, concreti, reali.  In questi giorni si discute in Parlamento il provvedimento per l’emergenza in Centro Italia e ci chiediamo nuovamente: come e in che cosa si impegneranno gli onorevoli Emanuele Cestari, Vittorio Ferraresi e Guglielmo Golinelli?"  

"Non avendo avuto risposte, ad oggi, ci permettiamo di suggerire di chiedere un incontro al Commissario straordinario alla Ricostruzione e a tutti i sindaci dei Comuni che fanno parte del cratere ristretto. Suggeriamo anche di partire dalle misure messe in campo fino ad oggi e di ascoltare le richieste delle istituzioni emiliane e delle associazioni", spiegano gli esponenti del Pd locale.

Per i democratici occorre rinnovare per il triennio 2019-21 i seguenti provvedimenti in scadenza: 1) esenzione imu immobili inagibili 2) sospensione dei mutui privati su immobili inagibili 3) posticipazione dei mutui Cdp degli enti locali 4) esclusione dai vincoli di finanza pubblica delle spese finanziate con assicurazioni/donazioni 5) previsione rimborso imu inagibili 6) previsione delle zone franche urbane  7) possibilità di proroga dei contratti di lavoro a tempo determinato 8) assegnazioni delle risorse mancanti per il completamento della ricostruzione delle opere pubbliche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lo diciamo oggi perché, con l’estate, inizia la predisposizione della Legge di bilancio ed è indispensabile, fin da subito, la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti per arrivare ad ottenere le misure in tempo per essere attivate a partire dal 1° gennaio 2019. Ci aspettiamo misure migliorative rispetto a quelle ottenute fino ad ora. Noi siamo pronti a fare la nostra parte. Ma avvertiamo, non faremo sconti! I nostri territori non dovranno ricevere un euro in più di quanto dovuto, ma non rinunceremo neppure ad un euro in meno di quanto necessario”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Si presenta al Pronto Soccorso dopo una lite, ma porta con sè la cocaina. Arrestato

  • Precipita nel vuoto durante un'escursione, muore un 63enne modenese

Torna su
ModenaToday è in caricamento