sabato, 30 agosto 21℃

Mobilità, Morandi (Pdl) contro Seta: “Accollate le perdite delle altre società”

Il capogruppo del Pdl denuncia il buco di 3 milioni di euro dell'azienda per la mobilità modenese, che controbatte: "Nessuna novità: il pareggio del bilancio è fissato per il 2014"

Maria Vittoria Boldi 25 luglio 2012

Duro affondo di Adolfo Morandi, capogruppo del Pdl modenese, contro l’amministrazione di Seta, la nuova società per azioni che gestisce la mobilità di Modena, Piacenza e Reggio Emilia. Per Morandi, la fusione incondizionata di Atcm con le altre due municipalizzate ha infatti provocato la creazione dell’attuale buco nel bilancio di 3 milioni di euro, che si sarebbe potuto certamente evitare nel caso in cui le altre città coinvolte avessero rimborsato a Modena parte del ‘fondo cassa’ che rimaneva nei forzieri dell’Atcm, dell’ammontare di circa 2 milioni di euro. In buona sostanza, Morandi non si spiega come mai la nostra città si sia accollata parte delle perdite dell’azienda per la mobilità della vicina Reggio senza un’apparente ragione, anzi, danneggiando i buoni risultati ottenuti da Atcm. Pronta la replica di Seta spa, che riferisce che il deficit di quasi 3 milioni era stato ampiamente messo in conto prima della fusione, e che non si tratta affatto di una notizia inattesa o imprevista; al contrario, dall’azienda riferiscono che “Il Piano industriale approvato dai soci prevede appunto di chiudere in perdita gli esercizi 2012 (per un importo di 3 milioni) e 2013 (per 1 milione circa), mentre l’obiettivo del pareggio di bilancio è fissato al 2014”.

Annuncio promozionale

Adolfo Morandi
Strada Sant'Anna
mobilità
trasporti

Commenti