Pisicina al parco Ferrari, Celloni (Mpa): "L'istruttoria è una presa in giro"

In capogruppo Mpa in consiglio comunale spiega la sua approvazione per il progetto della piscina

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

 Il confronto sui progetti sul futuro della città e di cui la città ha bisogno è positivo e utile solo quando serve all'amministrazione per decidere. L'istruttoria pubblica invece, spostando il centro e la responsabilità delle decisioni su tutti e nessuno, diventa inutile perché  non porta a nulla, è una presa in giro per i cittadini e deresponsabilizza la giunta autorizzata a non decidere.  Come Mpa in consiglio comunale mi sono sempre espresso favorevolmente all'ipotesi di realizzare un impianto natatorio al parco Ferrari e all'avvio di un confronto partecipativo, ma con tempi certi, entro i quali l'amministrazione deve essere obbligata a decidere. La decisione ultima se fare o non fare la piscina spetta a coloro che sono stati eletti dai cittadini per governare la città e per fare scelte. Chiedo perciò di nuovo all'Amministrazione di stabilire tempi certi ed inderogabili per la decisione da prendere, a favore o contraria alla piscina o a qualsiasi altro progetto. Io continuo a sostenere che l'unico progetto utile ed importante per il Parco Ferrari sia quello di un impianto natatorio.

Torna su
ModenaToday è in caricamento