Porcellum: Modena prima classificata per rapporto firme/elettori

La preoccupazione del Comitato promotore appena un mese fa era di non riuscire a raggiungere 4 mila firme entro il 30 settembre; per questo le 21.032 firme raccolte tra Modena e provincia risultano quasi incredibili

Dovevano essere 4 mila le firme dei modenesi nelle speranze iniziali del Comitato promotore per il Referendum contro Porcellum; nella realtà si è raggiunta una quota più che quintuplicata rispetto a quella auspicata: in tutta Modena e provincia sono state raccolte 21.032 firme in soli 22 giorni. Il Comitato si è detto molto soddisfatto per l'incredibile risultato e sono state già inviate a Roma 18.932 firme cui ne vanno aggiunte almeno altre 2.100 raccolte presso tutti i Comuni della provincia. Queste cifre portano Modena ad essere la prima provincia per rapporto firme/elettori; il risultato nazionale dovrebbe assestarsi domani sulle 700.000 firme da consegnare alla Corte di Cassazione per la verifica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comitato, che ringrazia tutti i firmatari, esprime anche la convinzione di poter vedere, in ogni caso, un cambiamento nel futuro prossimo, e precisa: "La campagna è costata solo 673,78 euro interamente sottoscritti  dai volontari stessi; questo per riaffermare che la buona politica partecipata e trasparente costa meno e rende di più. Il nostro compito non si esaurisce con la consegna delle firme - prosegue Vittorio Molinari -, ma proseguirà per impedire un'eventuale nuova legge elettorale truffaldina, premendo sul Parlamento perché dimostri autorevolezza e dignità oppure prenda atto della propria inadeguatezza e determini le condizioni per le elezioni anticipate. Il nostro impegno comune ed unitario proseguirà anche a Modena perché si è dimostrato che un lavoro condotto in trasparenza e chiarezza di comportamenti ed obiettivi ottiene il più delle volte ottimi risultati e crea rapporti di fiducia ed umani che danno grande forza e determinazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Coop Alleanza 3.0, la Cgil conferma lo stato di agitazione dopo le denunce dei dipendenti

  • Si presenta al Pronto Soccorso dopo una lite, ma porta con sè la cocaina. Arrestato

  • Precipita nel vuoto durante un'escursione, muore un 63enne modenese

Torna su
ModenaToday è in caricamento