Sporcizia e verde incolto, il centrodestra di Spilamberto attacca l'Amministrazione

Il consigliere comunale Alessandro Pietropaolo (Prima Spilamberto): "È una vergogna che il nostro sindaco faccia finta di non vedere, impegnato invece ad autocelebrarsi, per questioni andrebbero controllate e monitorate quotidianamente"

"Basta uscire di casa e frequentare il paese per accorgersi del grado di lerciume e abbandono. Basta girare in auto per vedere “foreste” all’interno delle rotonde (cosa pericolosissima in quanto riduce la visibilità alla guida). Basta passeggiare per le vie del paese per vedere erba alta in ogni aiuola, foglie abbandonate e mai raccolte. Basta camminare per le ciclabili per notare arbusti alti 2 metri". Il consigliere comunale Alessandro Pietropaolo, del gruppo di centrodestra Prima Spilamberto, va all'attacco della Giunta Costantini sulla questione del degrado urbano.

"Un esempio concreto? La ciclabile Modena-Vignola nel tratto che costeggia via Muratori, di fianco al deposito delle corriere, a pochi metri dall’asilo comunale (che tra pochi giorni oltretutto riaprirà): qui tutti i giorni transita la linea del piedibus che dal quartiere Fondo Bosco porta al polo scolastico e sempre qui, molte sere, è possibile trovare frequentazioni che definiremmo quantomeno dubbie”.

"Uno dei pilastri del nostro programma elettorale era la specializzazione di almeno un giardiniere all’interno del personale comunale che si occupasse esclusivamente della cura del verde pubblico - aggiunge Pietropaolo - È una vergogna che il nostro sindaco faccia finta di non vedere, impegnato invece ad autocelebrarsi, per questioni andrebbero controllate e monitorate quotidianamente, dal momento che potrebbero portare a seri problemi di ordine pubblico. Il paese è lercio ed è ora che l’amministrazione Costantini cambi radicalmente rotta. Siamo stufi dei suoi slogan sulle virtuosità del nostro Comune: un paese in queste condizioni può
essere definito virtuoso?"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

Torna su
ModenaToday è in caricamento