Pensioni, i sindacati protestano davanti alla sede della Prefettura

Dure critiche alla manovra finanziaria da parte dei rappresentanti dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil, che stamattina dalle 10 si sono mobilitati in viale Martiri

I pensionati SPI CGIL, FNP CISL E UIL PENSIONATI di Modena si sono mobilitati contro i provvedimenti contenuti nella Legge di Bilancio 2019 che sta vedendo il rush finale alla Camera del Deputati. I rappresentanti sindacali e alcuni aderenti si sono dati appuntamento stamattina davanti alla sede della Prefettura per manifestare il loro dissenso e hanno incontrato il viceprefetto che ha ascoltato le loro tesi e i loro timori.

"Continua la vessazione dei pensionati - spiegano i rappresentanti sindacali - In tre anni la manovra sottrae 2,5 miliardi di euro dalle tasche dei pensionati intervenendo nuovamente sull’adeguamento delle pensioni all’inflazione. Ora diciamo basta. Nella legge di Bilancio non solo non si tiene conto dell’impegno preso dal Presidente Conte durante l’incontro del 10 Dicembre scorso, ma nel caso del sistema di rivalutazione delle pensioni previsto dal primo gennaio prossimo, non si dà attuazione alle intese sottoscritte nel 2016 e nel 2017 per il ripristino del sistema di rivalutazione delle pensioni sulla base della Legge 388 del 2000".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento