Collegio del Senato assegnato per 46 voti, anche l’Osce si interessa alla Bassa modenese

Il collegio uninominale ha visto il successo di Patriarca (csx) su Corti (cdx) con uno scarto di soli 46 voti su 276.527 votanti, con ben 7.563 schede bianche. Riconteggio all'insegna del fair-play

"Dopo alcuni giorni di serena analisi elettorale che premia il sottoscritto e la Lega come naturale punto di riferimento dei cittadini Modenesi residenti a Sud della Via Emila (con risultati plebiscitari soprattutto in Montagna dove l’appartenenza al territorio ci ha premiato), sono stato addirittura contattato dall’Osce (Ente internazionale che guida le missioni di Osservazione Elettorale) poiché i risultati del nostro collegio hanno destato parecchia attenzione in tutti i media e siamo felici che il caso del Collegio Senatoriale di Modena susciti interesse anche tra gli osservatori internazionali".

A renderlo noto è il leghista Stefano Corti, interessato in modo molto diretto dalla vicenda alquanto singolare del proprio collegio uninominale, quello della Bassa (Senato n.05) in cui l'esponente del centrodestra ha dovuto cedere la vittoria al democratico Edoardo Patriarca per l'esiguo numero di 46 voti. Qui il risultato completo.

"Credendo profondamente nei principi fondamentali della Rappresentanza Democratica e avendo avuto riscontro di troppe schede ingiustamente invalidate, la verifica di schede bianche e nulle è doverosa ed il conseguente ricorso è stato avviato - aggiunge Corti - Non possiamo permettere che all'estero le nostre istituzioni democratiche perdano ulteriore credibilità o le nostre leggi elettorali appaiano poco trasparenti rispetto alla volontà dell'elettore. La verifica delle schede bianche e nulle è d'obbligo e la richiedono ancor di più gli elettori dei collegi uninominali dove i parlamentari sono maggiormente espressione del territorio ed hanno uno stretto legame con i cittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda si svolge in un clima di apparente fair-play politico, come spiega ancora il candidato della Lega: "Lo stesso mio competitor Patriarca ha dichiarato che avrebbe richiesto la stessa verifica con uno scarto di soli 46 voti su 276.527 votanti con ben 7.563 schede bianche e nulle. Credo che entrambi vogliamo dormire sonni tranquilli e rappresentare senza dubbi, senza se e senza ma il territorio nel quale ci siamo sfidati. Forse ci vorranno alcuni mesi ma voglio tranquillizzare gli elettori: grazie al nostro ricorso le istituzioni democratiche faranno chiarezza e la volontà degli elettori Modenesi sarà rispettata senza lasciare scampo ad equivoci e sospetti di sorta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

  • Cosa fare a Modena e provincia: 10 idee per il weekend

  • Covid-19 e fase acuta: a Modena il primo intervento di riparazione del tessuto polmonare

Torna su
ModenaToday è in caricamento