Elezioni 2018. Monja Zaniboni eletta sindaco, Camposanto resta al centrosinistra

I partiti del centrodestra non riescono a sfondare: l'ammnistrazione del comune della Bassa resta alla lista sostenuta dal Partito Democratico, che sopravanza gli avversari di oltre 10 punti percentuali

La lista civica del centrosinistra di Camposanto conferma il risultato di cinque anni fa e l'Amministrazione resta nelle mani del centrosinistra. Le urne hanno infatti consegnato la fascia di primo cittadino alla candidata Monja Zaniboni, che si è imposta con il 55,95%. Contestualmente, la lista ha ottenuto l'elezione di 8 consiglieri.

Nulla da fare per il centrodestra, guidato da Mauro Neri: la lista Uniti per Camposanto si è accontentata del 44,04%. Oltre a Neri vengono quindi eletti tre consiglieri.

Così come negli altri comuni modenesi, l'affluenza è sensibilmente calata. Nel comune della Bassa ha votato solo il 58,48% degli aventi diritto, rispetto al 67,83% del 2013.

Voti Percentuale
Monja Zaniboni (Centrosinistra) 695 55,95%
Mauro Neri (Centrodestra) 547 44,04%

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Livelli dei fiumi in crescita e strade allagate. Chiusi ponti e sottopassi

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

Torna su
ModenaToday è in caricamento