Sabattini: "Tommaso Pellegrini, il cda sta lavorando a una soluzione-ponte per dare continuità"

Il Presidente della Provincia ha risposto a un'interrogazione del capogruppo Pd Luca Gozzoli: "Oggi il patrimonio è azzerato e questo, anche a fronte di un calo delle iscrizioni e di un numero sempre più esiguo di alunni, rende difficile la gestione finanziaria"

 

Il consiglio d’amministrazione dell’istituto Tommaso Pellegrini «sta lavorando a una soluzione-ponte per dare continuità al percorso educativo degli alunni, attraverso l’ingresso di un soggetto privato che prenda in gestione la scuola. E’ una situazione delicata, visto che alternative non ce ne sono, e proprio per questo sarebbe opportuno recuperare un clima di maggior serenità». L’ha detto in Consiglio provinciale il presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini rispondendo a un’interpellanza con la quale Luca Gozzoli, Grazia Baracchi e Giorgio Siena (Pd) chiedevano di fare chiarezza sui problemi di gestione dell’istituto.
 
Sabattini ha ricordato come «il patrimonio della Fondazione sia stato utilizzato in passato per coprire il disavanzo nella gestione della scuola.
Ma oggi il patrimonio è azzerato, e questo elemento, anche a fronte di un calo delle iscrizioni e di un numero sempre più esiguo di alunni audiolesi,
rende più difficile la gestione economico-finanzaria. Come per tutte le scuole paritarie – ha ricordato – l’obiettivo è garantire l’equilibrio economico.
Responsabilmente il cda, cui va tutto il mio apprezzamento, sta lavorando a una soluzione che consenta di proseguire l’attività. Mi auguro quindi –
ha concluso Sabattini - che le polemiche siano alle spalle, e in un clima costruttivo si riesca a garantire alle famiglie una opportunità per il futuro».
 
Obiettivo condiviso da Giorgio Siena (Pd) il quale ha sottolineato «la positiva esperienza portata avanti dal Tommaso Pellegrini sul fronte dell’integrazione dei bambini portatori di handicap uditivo», ricordando come «il diritto all’istruzione, che in questo caso specifico richiede competenze professionali e continuità di lavoro del tutto particolari, debba essere sempre garantito, soprattutto a chi non ha alternative».
 
Fabio Vicenzi (Udc) ha evidenziato «il valore sociale delle scuole paritarie all’interno del sistema scolastico, perchè garantiscono il diritto di scelta delle famiglie», mentre Pier Nicola Tartaglione (Pd) ha portato come esempio positivo «la collaborazione e sinergia tra vari enti che, proprio di recente, ha consentito di ottenere l’indirizzo musicale per l’istituto Sigonio». Di «condivisione tra centrodestra e centrosinistra sulla necessità di trovare una soluzione» ha parlato Bruno Rinaldi (Pdl) mentre Luca Gozzoli, in sede di replica, ha sottolineato la necessità di «preservare un’esperienza educativa importante che è un patrimonio del nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’Italia ha la sua Miss Curvyssima 2019, incoronata a Vignola Deborah Spada

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Meteo | Un venerdì difficile tra pioggia, neve e rischio gelicidio

  • La Polizia gli sequestra l'auto, lui entra di notte nel deposito e la riprende. Denunciato

Torna su
ModenaToday è in caricamento