San Possidonio, nominata la Giunta Comunale

Il neo sindaco Carlo Casari rivela la sua Giunta Comunale tra volti conosciuti e altri nuovi

Il Sindaco di San Possidonio Carlo Casari ha nominato i componenti della Giunta Comunale, una squadra di quattro Assessori al servizio dei possidiesi e per il bene del Comune.

Il Sindaco Carlo Casari, nato e vissuto a San Possidonio dove ha lavorato  nell'ambito del commercio. Ha conseguito il diploma di Congeniatore Meccanico presso l'Istituto Fermo Corni di Mirandola. Casari si è sempre impegnato politicamente sul territorio ricoprendo prima il ruolo di Consigliere dal 1975 al 1990, e poi quello di Assessore.  Mantiene la delega al personale, Polizia Municipale, volontariato, gemellaggio, urbanistica, edilizia, Servizi Sociali, ricostruzione.

Vasco Gherardi  Vice Sindaco, nato a San Possidonio. Ha creato un'impresa sul territorio che si occupa di tendaggi dove lavora a tempo pieno. Nel Comune di San Possidonio è stato eletto consigliere dal 2009. Ora con la giunta dl sindaco Casari, Vasco Gherardi è vice sindaco con delega ai Lavori pubblici, arredo urbano, Protezione civile e commercio.

Elisa Spaggiari , faceva parte della Giunta precedente e anche sotto Casari è Assessore con delega alla Comunicazione, Sport, Scuola e Educazione.

Giulio Fregni, volto nuovo della Giunta Comunale, è Assessore con delega al Bilancio alle politiche giovanili, ambiente, valorizzazione del territorio e nuove tecnologie.

Roberta Bulgarelli Assessore con delega alla cultura, agricoltura, Sanità, casa della salute, Hospice.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In balia della corrente sul materassino, due ragazzi modenesi salvati in Salento

  • Auto nel fosso, grave una coppia incastrata nel veicolo capottato

  • Turista multato per l'accesso in Ztl, arriva alla Municipale un assegno dalle Hawaii

  • Lieve scossa di terremoto sull'Appennino modenese

  • Gli eventi da non perdere a Ferragosto a Modena e provincia

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

Torna su
ModenaToday è in caricamento