Sconto sugli abbonamenti di bus e treni: "Fondo idrocarburi è una buona opportunità"

L’assessora Filippi invita gli utenti di abbonamento annuale a bus e treno a presentare richiesta per ottenere l’agevolazione tariffaria definita dall’ex Ministero dello Sviluppo

“Le agevolazioni tariffare attivate a partire dal mese di giugno grazie al fondo idrocarburi dai Ministeri dello Sviluppo economico e dell’Economia e Finanza della passata legislatura, in accordo con la Regione Emilia-Romagna e i Comuni interessati, rappresentano una buona opportunità per i fruitori del trasporto pubblico di Modena di ottenere un rimborso sugli abbonamenti annuali di Seta, Tper e Trenitalia”.

A evidenziarlo, invitando i cittadini modenesi titolari di abbonamento annuale a presentare richiesta di rimborso alle Aziende di Trasporto pubblico, è l’assessora alla Mobilità sostenibile del Comune di Modena Alessandra Filippi.

L’assessora ricorda che “l’agevolazione è rivolta a residenti nei Comuni interessati da attività di estrazione di idrocarburi che nel periodo dall’1 agosto 2017 al 31 luglio 2019 hanno acquistato o acquisteranno un abbonamento annuale Seta (urbano, extraurbano, ordinario, promozionale o agevolato, valido per qualunque tratta) Tper e Trenitalia. Per il territorio del comune di Modena – sottolinea – la percentuale di rimborso è pari al 20 per cento, esclusi gli abbonamenti il cui costo unitario annuale sia inferiore a 50 euro. Seppur parziale, questo rimborso consente agli utenti di avere uno sconto sulla spesa effettivamente sostenuta e rappresenta un incentivo all’utilizzo dei mezzi pubblici”.

La richiesta di rimborso deve essere presentata via internet (www.setaweb.it/mo/rimborsi-idrocarburi, solweb.tper.it/web/forms/refunds/er-115-2018.aspx, www.trenitalia.com/cms/v/index.jsp?vgnextoid=970149f01f3f2610VgnVCM1000008916f90aRCRD&vgnextchannel=62a8db09a3287410VgnVCM1000008916f90aRCRD) direttamente dall’utente o, se minore, da chi ne ha la potestà compilando l’apposito modulo di richiesta.

Il rimborso avverrà entro 30 giorni dalla chiusura delle finestre di presentazione delle richieste. In particolare, fino al 30 giugno 2018 è possibile richiedere il rimborso rispetto agli abbonamenti acquistati tra l’1 agosto 2017 e il 31 maggio 2018; dall’1 luglio al 31 agosto 2018 per quelli acquistati dall’1 giugno al 31 luglio 2018 (le eventuali richieste presentate oltre i termini ma entro il 30 settembre 2018 saranno liquidate previa verifica della disponibilità di risorse). Per le annualità 2018-2019 sono inoltre previste altre quattro finestre temporali per la presentazione delle domande.

I comuni coinvolti, oltra a quello di Modena, sono 25. I residenti a Castelfranco Emilia (Mo), Fornovo di Taro (Pr), Novi di Modena (Mo), Medicina (Bo), Ravenna, S. Possidonio (Mo) e Spilamberto (Mo) hanno diritto a uno sconto pari al 50% del costo sostenuto. I residenti a Corniglio (Pr), Gaggio Montano (Bo), Lizzano in Belvedere (Bo), Montefiorino (Mo), Palagano (Mo) e Vigolzone (Pc) hanno diritto a uno sconto del 30% del costo sostenuto. I residenti nei comuni di Alto Reno Terme (Bo), Castel di Casio (Bo), Fanano (Mo), Imola (Bo), Misano Adriatico (Rn), Modena, Podenzano (Pc), Rottofreno (Fc), S. Cesario sul Panaro (Mo), Salsomaggiore Terme (Pr), San Benedetto Val di Sambro (Bo), Savignano sul Panaro (Mo), Valsamoggia (Bo) hanno diritto a uno sconto del 20% del costo sostenuto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Scontro sulla Nazionale per Carpi, morto un automobilista

  • Persona muore bruciata all'interno di un'auto, giallo alla periferia di Modena

  • Travolta lungo via Giardini, grave una 52enne soccorsa dall'eliambulanza

  • Scoperto a Modena un deposito di bici rubate, si cercano i proprietari

Torna su
ModenaToday è in caricamento