Ichiesta sugli affidi, striscioni di Forza Nuova a Modena e in altre tre città

Il partito di estrema destra espone nella notte manifesti davanti alle sede Anpi: "Aspettiamo le scuse per le famiglie e i bambini"

"Oh partigiano, parlaci di Bibbiano". Questa la scritta su alcuni striscioni affissi dal dipartimento femminile di Forza Nuova contemporaneamente a Bologna, Reggio Emilia (sul portone del centro sociale Ancescao "La Rocca"), e davanti alle sedi Anpi di Modena e Parma. Il nuovo gesto dimostrativo rivendicato sull'inchiesta "Angeli e Demoni", che indaga su presunti affidi illeciti di minori nella provincia reggiana, arriva dopo le rassicurazioni del Tribunale dei minorenni di Bologna che, all'esito della revisione di 100 fascicoli provenienti dai servizi sociali di Bibbiano, ha riferito di non aver riscontrato anomalie. 

Una posizione non convincente per Forza Nuova che domanda: "Come puo' essere possibile che i giudici del Tribunale dei minori siano cosi' troppo spesso asserviti alle dichiarazioni degli assistenti sociali e degli psicologi? Come possono non essersi accorti dell'incremento delle richieste di affido alle case famiglia di soli bambini italiani conseguente ad un insolito incremento di famiglie in forte stato di disagio e di una esponenziale crescita di violenze in famiglia?". 

La risposta, secondo gli autori degli striscioni, è che "non hanno mai visto o non hanno mai voluto vedere, complici silenti del traffico danaroso di bambini". Citando poi la stampa parmigiana che riporta oggi il racconto di una mamma a cui è stata sottratta la figlia, l'organizzazione di destra sottolinea: "Invece che smontarsi l'indagine sul sistema Val d'Enza si sta ingrandendo sempre piu'". Eppure, a distanza di mesi, "non si sono ancora udite le vostre parole di scuse verso i bambini, non una parola verso le famiglie, non un accenno ad un vostro impegno affinchè i bambini, ingiustamente tolti, tornino a casa".

E ancora: "I bambini sono il nostro futuro, che voi e i vostri eredi tentate in ogni modo di toglierci. Non ci riuscirete". Per questo, conclude Forza Nuova, "la vicenda di Bibbiano non deve finire nel dimenticatoio, non deve essere seppellita dall'omertà politica e mediatica ma al contrario, deve essere denunciata quotidianamente fino a quando l'ultimo bambino 'rapito' possa ritornare a casa".

(DIRE)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Pesanti tagli per Unicredit, "A rischio una ventina di filiali tra Modena e Reggio"

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Si ribalta un camion che trasporta bombole, chiuse l'Autosole e la complanare

Torna su
ModenaToday è in caricamento