"Hansel e Gretel: le streghe nei forni", striscione in città sui fatti di Bibbiano

Lo ha apposto l'associazione di destra Azione Studentesca per chiedere "giustizia per i bambini della Val d'Enza e le loro famiglie"

Un messaggio molto duro, "Hansel e Gretel: le streghe nei forni", è quello apparso su uno striscione firmato da Azione Studentesca e apposto davanti alle scuole De Amics di viale Caduti in Guerra, poi sui cavalcabia di via Divisione Acqui e via Emilio Po nella notte tra martedì e mercoledì scorsi.

L'associazione della destra studentesca modenese ha voluto puntare i riflettori sull'inchiesta dei presunti affidi illeciti di Bibbiano e della Val d'Enza, giocando sul nome della Onlus di torino finita nell'occhio del ciclone. 

"Questa volta non è una favola a lieto fine. Questa volta è la realtà, che ha rovinato la vita di bambini strappati dalle famiglie, senza vere ragioni, se non il solito, immutabile motivo: il personale arricchimento di pochi a condanna di tanti - si legge in una nota di Azione Studentesca -  Abbiamo atteso a parlare fino ad ora, per evidenziare quanto, pochi giorni bastino per far dimenticare un tale dramma. 
È sotto gli occhi di tutti che, sia a livello nazionale o locale, fatti spesso banali, oscurino questa vicenda che dovrebbe essere sulla bocca di tutti. Non deve finire nel dimenticatoio. E allora...le streghe nei forni! E giustizia per i bambini della Val d'Enza e le loro famiglie".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Caduta sulla rotonda di Vaciglio, grave un cicloamatore

  • Truffa del CD-rom, incastrato un 45enne dopo sette colpi in città

  • Sale su un traliccio alla stazione e minaccia di gettarsi, salvata dai Carabinieri

Torna su
ModenaToday è in caricamento