Terremoto: a San Prospero manca il Centro Operativo Comunale

Christian Sogari, Lista Civica San Prospero Comune Virtuoso: "Il nostro paese ha subito danni che, seppur marginali, non risultano alla Provincia di Modena data l'assenza del Coc"

"Anche in un momento come questo,di vera emergenza, mi vedo costretto ad attaccare l'amministrazione comunale,non solo come politico, ma come cittadino, allibito da quello che sta succedendo nel mio comune". Esordisce così Christian Sogari, consigliere comunale della lista civica San Prospero Comune Viruoso: "Come mai l'unico comune dell'area nord che non ha istituito il Coc (Centro Operativo Comunale) è San Prospero? I cittadini, le aziende, i commercianti, tutti si stanno lamentando per l'assenza delle istituzioni, non sanno a chi rivolgersi,chiamano la croce blu per avere notizie e fare richieste di sopralluoghi, perché gli uffici addetti al servizio sono chiusi. Un comune che in stato di emergenza risulta chiuso per la maggior parte della giornata, quando sarebbe normale il servizio di 24 ore. E il tutto mentre poche persone, tra cui l'assessore Scannavini, e la responsabile servizi scolastici sig. Pongiluppi, i vigili urbani e i volontari che ringrazio, fanno 15-20 ore di presenza sul territorio. E sentirsi rispondere che visto che siamo stati colpiti marginalmente, (i danni ci sono, ma senza Coc non risultano in provincia) non vi è necessità di tali servizi è disarmante. L'unico centro istituito per gli sfollati è la biblioteca, dove si sono riusciti ad inserire 30 posti letto. E permettetemi di fare un appunto anche a tutti i consiglieri di magg. e min. che in questi giorni sono stati assenti, o si sono presentati per pochi minuti giusto per fare presenza, vergogna, tutti abbiamo delle famiglie e nessuno vi ha obbligati al vostro ruolo, e c'e chi prende lo stipendio per quel ruolo. Dobbiamo aiutare i comuni colpiti e i cittadini del nostro comune, e istituire subito il Coc, e l'unico che può farlo è il sindaco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati. Casi anche a Sassuolo e Maranello

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento